Sorpreso dagli agenti durante il furto, reagisce colpendoli con calci e pugni

Protagonista della vicenda un 21enne senegalese, arrestato dai poliziotti a Baia Verde per furto, resistenza e violenza a pubblico ufficiale

LECCE – E’ entrato in azione verso la mezzanotte, approfittando del buio, per tentare di rubare alcuni oggetti all’interno delle auto parcheggiate a Baia Verde. Una volta scoperto si è rifugiato in una villetta, dopo aver scavalcato la recinzione.

Sul posto sono giunti gli agenti del commissariato di Gallipoli, che sono entrati all’interno della villetta, dove il ladro ha reagito colpendo con calci e pugni i poliziotti che, comunque, sono riusciti ad immobilizzarlo.

Il giovane, un senegalese di 21 anni, che ha tentato in tutti modi di sottrarsi al controllo, nascondeva dei costumi da bagno femminili nei suoi pantaloni, della moglie e della figlia del proprietario della villetta. Il 21enne ha precedenti per reati contro il patrimonio, oltre a un decreto d’espulsione ed è stato arrestato per furto, resistenza e violenza a pubblico ufficiale. Per lui si sono aperte le porte della casa circondariale di Lecce. 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • Mafia, droga e spari all’ombra delle “Vele”, chieste condanne per due secoli e mezzo

  • Carabiniere ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: “Mi sentivo sobrio”

Torna su
LeccePrima è in caricamento