Sottrae attrezzi al collega e scoppia litigio: arrestato operaio

Un 34enne neretino in manette per furto aggravato dalla violenza sulle cose: ha rubato attrezzi per duemila euro

I carabinieri di Nardò (Foto di repertorio )

SANT’ISIDORO (Nardò) – E’ finito in manette il collega  di un operaio che, nella serata di ieri, è rimasto ferito durante un litigio a Sant’Isidoro, riportando una prognosi di venti giorni. Si tratta di Fausto Galitsu, un 34enne neretino, già noto alle forze dell’ordine.

Nel corso dei lavori di ristrutturazione di un’abitazione  nella marina neretina, dopo aver danneggiato e forzato l’autovettura del collega, si sarebbe appropriato di alcuni suoi attrezzi da lavoro, in particolare un trapano ed una scanalatrice per un valore complessivo di circa duemila euro.GALISTU FAUSTO GIUSEPPE-3

I carabinieri, immediatamente allertati, hanno rinvenuto la merce rubata restituendola all’avente diritto e traevano in arresto il 34enne per furto aggravato dalla violenza sulle cose. L’indagato si trova adesso in regime di arresti domiciliari presso la propria abitazione, così come disposto dal pubblico ministero di turno, Roberta Licci.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • settimana

    Maxi incendio nel vivaio: il fuoco distrugge impianti, capannoni e cinque veicoli

  • Sport

    Dopo la gara col Padova, Sud Sound System ed Enzo Petrachi per la festa del Lecce

  • settimana

    Lavoro nero e irregolare nel settore edile: sanzionati 12 datori nel Salento

  • Cronaca

    Tra gli alimenti blatte e la caracassa di un roditore, chiuso un ristorante

I più letti della settimana

  • Maxi incendio nel vivaio: il fuoco distrugge impianti, capannoni e cinque veicoli

  • Escavatore resta in folle e si sposta: uomo schiacciato contro il muro di cinta

  • Citofonano alle case e si fingono carabinieri per farsi aprire e rubare

  • Fiamme in piena mattina al pub: arrestato 34enne. E s'indaga per altri casi

  • Botte da orbi all'esterno del locale, in tre finiscono in ospedale

  • Violenta rapina in città: sferrano pugno a un 32enne e gli strappano il cellulare

Torna su
LeccePrima è in caricamento