Sottrae attrezzi al collega e scoppia litigio: arrestato operaio

Un 34enne neretino in manette per furto aggravato dalla violenza sulle cose: ha rubato attrezzi per duemila euro

I carabinieri di Nardò (Foto di repertorio )

SANT’ISIDORO (Nardò) – E’ finito in manette il collega  di un operaio che, nella serata di ieri, è rimasto ferito durante un litigio a Sant’Isidoro, riportando una prognosi di venti giorni. Si tratta di Fausto Galitsu, un 34enne neretino, già noto alle forze dell’ordine.

Nel corso dei lavori di ristrutturazione di un’abitazione  nella marina neretina, dopo aver danneggiato e forzato l’autovettura del collega, si sarebbe appropriato di alcuni suoi attrezzi da lavoro, in particolare un trapano ed una scanalatrice per un valore complessivo di circa duemila euro.GALISTU FAUSTO GIUSEPPE-3

I carabinieri, immediatamente allertati, hanno rinvenuto la merce rubata restituendola all’avente diritto e traevano in arresto il 34enne per furto aggravato dalla violenza sulle cose. L’indagato si trova adesso in regime di arresti domiciliari presso la propria abitazione, così come disposto dal pubblico ministero di turno, Roberta Licci.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Bambino di 7 anni cade dal terrazzo: volo di 3 metri, in Rianimazione

  • Politica

    Venerdì Salvemini proclamato sindaco di Lecce. Poi il comizio davanti ai cittadini

  • Incidenti stradali

    Con la moto contro una cuspide stradale: 47enne rischia amputazione della gamba

  • Politica

    Centrodestra diviso. Congedo: "Io come candidato? Mai fatto mistero"

I più letti della settimana

  • Dopo la tragedia, altri due incidenti in poche ore: muoiono un 40enne e una 35enne

  • Scontro frontale sulla strada per il mare: muore una donna, gravi marito e figlio

  • Serata di follia: entra nel negozio e appicca un incendio con benzina

  • In attesa in ospedale, si china e spunta pistola. In casa anche una carabina

  • Finti incidenti, ecco la tecnica: due testimonianze per prevenire la truffa

  • Giornalista già minacciata ritratta in una fossa. Il sindaco rieletto: “Non commento”

Torna su
LeccePrima è in caricamento