Spaccio e violazione dei diritti d'autore, in due dovranno lasciare l'Italia

Il questore di Lecce ha emesso il provvedimento di espulsione per due senegalesi al termine delle verifiche dell'ufficio immigrazione

LECCE – Si sono conclusi, nei giorni scorsi, gli accertamenti su due cittadini stranieri di nazionalità senegalese, entrambi con precedenti, uno per produzione e spaccio di sostanze stupefacenti e l’altro per violazione delle norme sui diritti d’autore, ricettazione e segni falsi.

Il primo, di anni 34, entrato in Italia nel 2015, eludendo i controlli di frontiera, ha anche presentato richiesta di protezione internazionale, rigettata dalla commissione. Una decisione poi confermata dai giudici. Acquisito il nulla osta dall’autorità giudiziaria, il questore di Lecce ha emesso un ordine di allontanamento dall’Italia.

Stesso provvedimento è stato adottato per il secondo cittadino straniero, 42enne, nei confronti del quale, in esito alle verifiche effettuate dagli agenti della divisione immigrazione della questura di Lecce, è emerso lo stato di clandestinità sul territorio nazionale e la violazione delle norme sui diritti d’autore, ricettazione e segni falsi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sete post-pizza? Ecco il perché e come ovviare al problema

  • Sfida a 200 all'ora: banda di ladri inseguita per oltre 70 chilometri

  • Anziani maltrattati in una casa di riposo, scattano 11 denunce

  • Doppio blitz, armi nascoste e stupefacenti a chili: scattano le manette

  • In moto da cross si scontra su un'auto, un 14enne in codice rosso

  • Scoppia una rissa, un 25enne ferito al setto nasale per aver chiamato la polizia

Torna su
LeccePrima è in caricamento