Spaccio e violazione dei diritti d'autore, in due dovranno lasciare l'Italia

Il questore di Lecce ha emesso il provvedimento di espulsione per due senegalesi al termine delle verifiche dell'ufficio immigrazione

LECCE – Si sono conclusi, nei giorni scorsi, gli accertamenti su due cittadini stranieri di nazionalità senegalese, entrambi con precedenti, uno per produzione e spaccio di sostanze stupefacenti e l’altro per violazione delle norme sui diritti d’autore, ricettazione e segni falsi.

Il primo, di anni 34, entrato in Italia nel 2015, eludendo i controlli di frontiera, ha anche presentato richiesta di protezione internazionale, rigettata dalla commissione. Una decisione poi confermata dai giudici. Acquisito il nulla osta dall’autorità giudiziaria, il questore di Lecce ha emesso un ordine di allontanamento dall’Italia.

Stesso provvedimento è stato adottato per il secondo cittadino straniero, 42enne, nei confronti del quale, in esito alle verifiche effettuate dagli agenti della divisione immigrazione della questura di Lecce, è emerso lo stato di clandestinità sul territorio nazionale e la violazione delle norme sui diritti d’autore, ricettazione e segni falsi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tampona un autoarticolato, donna di 57 anni muore intrappolata

  • Spaccio e furto, coppia nei guai. Lei si finge incinta per evitare il carcere

  • Violento impatto fra due veicoli, ragazza di 19 anni in Rianimazione

  • Operazione "Vele": mafia, droga e spari, oltre 40 davanti al giudice

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

Torna su
LeccePrima è in caricamento