Sparano i fuochi, una bimba di 9 anni ferita al volto

Castrì: paura, ma nessuna conseguenza grave per una bimba, ieri, durante i festeggiamenti per San Vito. Colpita da un frammento staccatosi durante lo spettacolo pirotecnico. Qualche punto di sutura

lizza
CASTRI' DI LECCE - E' stato uno sfortunato incidente, che per fortuna s'è risolto in maniera assolutamente non grave, ma che avrebbe anche rischiato di provocare danni più seri. Questione di centimetri, a volte. Proprio come in questo caso. La vittima è una bimba di appena 9 anni. I medici del 118 le hanno apposto due punti di sutura ad un sopracciglio. Conseguenze, forse, di un pezzo di plastica partito dopo l'accensione di alcuni fuochi, e che l'ha colpita in volto.

Il fatto è avvenuto ieri sera, a Castrì di Lecce, nel corso dei tradizionali festeggiamenti in onore di San Vito. L'accensione dei fuochi artificiali a chiusura della festa patronale si sono svolti, secondo gli accertamenti svolti sul posto dai carabinieri, in maniera del tutto regolare. Ovvero, almeno apparentemente, seguendo tutte le norme, a partire dall'area di sicurezza fra le persone deputate all'accensione e gli astanti.

Gli spettatori, infatti, si trovavano in una zona transennata. E tuttavia, la bimba improvvisamente, mentre osservava le evoluzioni nel cielo notturno, è stata colpita da un piccolo oggetto, scagliato con una certa forza. Qualche minuscola parte staccatasi durante i botti, si presume. Sul posto è stata chiamata un'ambulanza del 118.

I sanitari hanno accertato che le condizioni della bimba non erano gravi ed hanno chiuso la ferita con un paio di punti. La vicenda per il momento non ha avuto strascichi particolari. Non vi sono denunce e la stessa famiglia, per ora, non ha sporto querela di parte.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Agguato in autostrada ai tifosi del Lecce: un mezzo dato alle fiamme

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Malore alla guida, schianto sullo spartitraffico: 25enne in codice rosso

  • Due sinistri di ritorno dal mare: un uomo deceduto, l’altro gravemente ferito

  • Vende l’auto a una donna, poi pretende altri soldi: militari gli tendono un tranello

Torna su
LeccePrima è in caricamento