Ritorna a casa e trova colpi di pistola: forse un folle "gioco" di Capodanno

I carabinieri a Spongano hanno recuperato due ogive calibro 9. La scoperta è avvenuta questa mattina, al rientro della proprietaria

SPONGANO – Brutta sorpresa, questa mattina, per una donna di mezza età residente a Spongano. Rientrata in paese dopo un periodo di breve assenza, nel corso delle ultime festività, ha ritrovato due fori di proiettile sulla propria abitazione del pieno centro.

Uno sparo ha centrato una parete, un altro una porta finestra, provocando un danno. E così, è stata costretta a chiedere l’intervento dei carabinieri della stazione locale e della compagnia di Tricase. Durante un sopralluogo, i militari hanno recuperato due ogive di proiettili esplosi da una pistola calibro 9 e avviato una ricognizione.

I colpi, molto probabilmente, sono stati sparati dalla sommità di un’abitazione che risulta disabitata e nella quale, quindi, qualcuno potrebbe essersi introdotto con relativa facilità. Di sicuro, è difficile pensare a un movente di tipo personale. Molto più probabile che si sia trattato di uno scherzo di pessimo gusto messo a segno la notte di Capodanno.

Un modo di “festeggiare” che troppo spesso ha provocato, anche di recente, delle vittime, colpite anche di rimbalzo da proiettili vaganti. Ed è anche l'unico momento in cui un episodio simile potrebbe essere avvenuto senza destare particolari sospetti, nascosto sotto i botti comuni per salutare l'arrivo del nuovo anno. I militari stanno cercando di individuare l’autore del pericoloso gesto, ma in quel punto non vi sono videocamere.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

  • Paura in volo: piccolo aereo sfonda il muretto di un'abitazione

  • Fermati in centro per controllo: dosi di eroina nell'auto, due in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento