Scarti abbandonati dopo lo smantellamento del lido: scattata sanzione in attesa della rimozione

L’amministrazione di Melendugno sta procedendo per via bonaria nei confronti del titolare di uno stabilimento. Se non si provvederà a bonificare l’area, un decreto ingiuntivo

I rifiuti abbandonati sulla spiaggia.

IMG_20190403_121655-2SAN FOCA (Melendugno) – A distanza di un paio di mesi sono ancora lasciati lì, a ridosso della spiaggia, gli scarti della demolizione di uno stabilimento balneare di San Foca, la marina di Melendugno. Parte dei rifiuti, dopo i lavori effettuati, sono stati portati via. Ma quella restante invece giace ancora lì, come un pugno nell’occhio, su una delle spiagge più note del Salento.

Diversi i cittadini che, passando dalla litoranea, hanno scorto quei rifiuti accatastati. L’amministrazione comunale, già nelle settimane scorse, hanno sollecitato il titolare dell’attività, affinché provveda alla pulizia e al ripristino dei luoghi. Si procede per via bonaria, attendendo che l’intera area venga al più presto bonificata.

Intanto, però, è già scattata la sanzione amministrativa per un importo pari ad alcune centinaia di euro. Se il titolare non dovesse procedere come indicazione da parte del municipio melendugnese, scatterà tuttavia il decreto ingiuntivo, come previsto dal dispositivo normativo 152 del 2006  in materia di tutela ambientale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzini abusati in un casolare, 69enne in carcere per pedofilia

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Villa confiscata fin dal 2015, ma lui era sempre lì: sgombero forzato

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Cosparso di escrementi e bruciato con le sigarette a 3 anni se si opponeva alle molestie: imputati il padre e lo zio

  • Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento