Stalker armato di collettore sotto il balcone ed è quasi scontro per strada

Galatina: arrestato Michele Coluccia, 59enne, ritenuto fra i nomi di rilievo del noto clan. La donna in lacrime, marito e padre lo affrontano. E piomba la polizia

Una volante di polizia dentro Galatina (foto di repertorio).

GALATINA – Il suo nome ha già riempito le cronache più volte, in quanto ritenuto fra quelli degli esponenti del noto clan egemone fra Noha e Galatina. Ma quanto avvenuto ieri pomeriggio è fatto inedito anche per un personaggio della caratura di Michele Coluccia, 59enne. Risponde, infatti, di atti persecutori. L’hanno colto in flagranza gli agenti di polizia del commissariato di Galatina. E l’atteggiamento era oltremodo minaccioso. Impugnava  un collettore di aggancio in ghisa, oggetto usato per il rifornimento delle bombole di Gpl. Avrebbe potuto ferire seriamente qualcuno.

Una donna, dunque, più giovane di lui, al centro di tutto. Sposata, con figli, eppure perseguitata da Coluccia da almeno un anno e mezzo. Un invaghimento non corrisposto che l’avrebbe trasformato in uno stalker impenitente. E un cognome, il suo, che sarebbe bastato da solo a incutere timore. Non a caso, fino a ieri la polizia non sapeva nulla della lunga e tormentata vicenda. Mai una denuncia presentata presso il commissariato locale o in caserma, dai carabinieri.

Dunque, un dramma che si è alimentato senza alcun filtro di settimana in settimana, un’escalation che ieri ha raggiunto l’apice, quando Michele Coluccia s’è presentato sotto la finestra della donna, accompagnato in auto da un amico di 57 anni. E questo perché l'uomo, sorvegliato speciale, ha pure la patente revocata. Fatto che di recente ha comportato per lui anche qualche altro problema.

Davanti l'abitazione presa di mira, dunque, non solo ha provocato un forte stato d’agitazione nella donna, vittima di uno stillicidio di persecuzioni, offesa ad alta voce mentre era affacciata al balcone, fino alla crisi di pianto che ha contagiato anche una figlioletta. Ma si sono rischiate scintille pesanti quando sotto casa sono arrivati marito e padre della malcapitata.

I poliziotti del commissariato sono piombati sulla scena proprio mentre collettore-2si stava accendendo una discussione dagli esiti imprevedibili. Evitando il peggio, togliendo dalle mani di Coluccia il collettore e arrestandolo. L’amico 57enne è stato invece denunciato a piede libero per concorso in atti persecutori. La vittima e il marito sono stati accompagnati al pronto soccorso, per l’evidente stato di agitazione. Michele Coluccia è difeso dagli avvocati Pantaleo Cannoletta e Francesco Vergine. 

Se la vicenda fosse stata denunciata per tempo, alle prime avvisaglie, forse non si sarebbe arrivati al pericoloso scontro per strada di ieri. E il monito che arriva dalla questura, a margine di un incontro con la stampa, è proprio questo: non consentire alle situazioni di degenerare, ma trovare il coraggio e la forza di segnalare subito gli atti persecutori. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (26)

  • Purtroppo la verità è un’altra e la conosciamo tutti: la gente rinuncia spessissimo a presentare denuncia in quanto sa che non avrà alcun aiuto concreto, anzi spesso questo gesto incattivisce il persecutore, che è cosciente che la legge non gli fa nulla. (Vedrete quanto resta in carcere sto tizio e forse sarà già fuori quando scrivo). A me è capitato in diverse occasioni di chiamare le forze dell’ordine: una volta non si sono presentati, nonostante il piantone telefonico aveva tutti i miei dati e un’altra volta mi hanno detto di rivolgermi ai Vigili, che caso strano erano tutti impegnati perchè era orario di ingresso scolastico...sic...Ho rinunciato!!

  • Dal clan a claun il passo è breve dopo una certa età!!il cervello ormai è alla frutta....

    • Clown capra!!! La libertà di opinione e di espressione ci permette di esprimerci e di conseguenza di fare figure in questo caso da vero "Clown"

      • A mio modo di vedere il sig. Dario sapeva benissimo come si scrive correttamente CLOWN, ha solo sfruttato l'assonanza prendendosi una "licenza poetica". Disturba più il suo ditino...

  • Le mie risposte??

  • Gente che ha il coraggio di difendere certa gente. Siete peggio di loro. Arrestato in flagranza di reato e basta inserire il suo nome su google per ottenere pagine di reati. Bello il vostro mondo dell'illegalità, giusto?

  • La cosa stucchevole la paternale della questura, dovevano denunciare prima. Ma chi lo sorvegliava sto sorvegliato speciale?Paperino? ...ma fateci il piacere

  • "E il monito della questura è: non consentire alle situazioni di degenerare". Questi sono i deliri partoriti impunemente da chi (sempre teoricamente) dovrebbe essere predisposto alla sicurezza delle persone. Attenzione. E parliamo di quegli stessi individui che - 9 volte su 10 - non danno peso a denunce simili per poi imbattersi, puntualmente, in femminicidi e quant'altro. Non hanno proprio vergogna (stesso dicasi degli avvocati che difendono quei lerci rifiuti umani).

    • Verissimo. Non avrei saputo esprimermi meglio.

  • Caro Fabio e caro Mimmo, prima di dare fiato alla bocca e di usare “quei quattro grammi di cervello” che avete, dovreste conoscere le persone e soprattutto come sono andati realmente i fatti. vi consiglio di mangiarlo voi il pane, almeno usate la bocca per masticare e non per dire certe cose!!!

    • Ce lo dica lei come sono andati realmente i fatti perché dalla ricostruzione dei fatti esposti nell'articolo l'imputato sembra indifendibile.

    • Ma Lei si è registrata sul presente portale solo ora, per difendere l'indifendibile? O nutre qualche segreto interesse nella difesa di piazza? Così non va bene... Lei non sta difendendo un novellino delle patrie galere e magari potrebbe aiutare noi profani dell'arte a conoscerlo meglio, sempreche' lo ritenga utile alla sua difesa. Detto ciò, La prego, non me ne voglia ma nel 2018 A.D. saremo anche stanchi di coabitare sotto lo stesso cielo facendo finta di nulla. P.S.: Presto andremo via, ma Voi resterete lì dove siete, nel frattempo Vi auguro ogni bene e ve lo auguro col cuore in mano, credetemi.

    • Cara Sara,visto che di cervello ne hai di più,e che conosci i fatti,potresti essere cosi cortese di " erudirci?" e poi può succedere che con la nostra bocca e il nostro cervello,alcune cose gliele diciamo noi a Lei.Buona giornata

    • Gentile signora, quale migliore mezzo di questo, per renderci edotti da parte sua.

    • Questa gente fa paura. Ma chi li difende è ancora peggio! Arrestato in flagranza di reato. Il resto sono chiacchiere.

  • All peggio, Verrà solo messo ai domiciliari qualche giorno... brrrr che paura...

  • Noto alle forze dell'ordine da anni,a piede libero nonostante lo conoscono come esponente di un clan malavitoso,lo avete preso?fatelo diventare innocuo togliendole l'uso di quei quattro grammi di cervello che ha,giusto come dice il sig.Fabio,pane(poco)acqua e tanto lavori forzati.Le passerebbero subito i bollenti spiriti e la strafottenza, che li caratterizza proprio perché impuniti.

  • lavori forzati a vita , pane e acqua.

  • Più che persone "d'onore" questi individui si possono tranquillamente catalogare tra i pagliacci da circo o,nel loro gergo,dei "quaquaraquà".Che tristezza !

    • Indipendentemente dal fatto grave di cui nessuno è a conoscenza dei dettagli,tu di film nei hai visti parecchi!!!! Aggiungo non difendo l'imputato ma non si danno giudizi se non si conoscono le persone. ;)

      • Qui non si tratta di film.Questo individuo ha importunato per mesi una mamma e moglie di famiglia con l'arroganza e fare da classico mafioso.Ma si rende conto di ciò che ha detto o è qualche "parente" stretto?Si vergogni ha difendere un capo clan!!

        • In questo articolo ho risposto a lei,e spulci il mio profilo e veda che non ho mai difeso un malvivente!!! Si sciaqquasse la bocca con l'aceto nostrano .

        • Non ho motivo di vergognarmi perché ho detto chiaramente che non difendo l'imputato, lei parla d'onore di quaquaraquà e cavolate varie cose si apprendono dai film! Io se non voglio essere preso per quaquaraquà ci metto la faccia quando dissento o peggio ancora maledico una persona! Aggiungo io il pane me lo guadagno perciò non avanzi accuse verso di me parentele e quant'altro.

  • Ma che arma è? Un riduttore per le auto gpl

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Nascoste nel serbatoio dell'auto pistole e armi da guerra, arrestato 22enne

  • Politica

    Uova nella sede M5S. Casili: "Facinorisi, estranei alla protesta pacifica No Tap"

  • Cronaca

    Spaccio di droga trasportata dall'Albania: tra gli arrestati un 20enne di Galatone

  • Incidenti stradali

    Cade dopo aver perso il controllo dello scooter, 16enne in Rianimazione

I più letti della settimana

  • Ladri nel caveau della banca: ritrovati 4 borsoni con denaro e ori

  • Piratavano il segnale della pay tv, quindici indagati. Eseguite perquisizioni

  • In viaggio, ma scompare nel nulla: il 35enne è stato arrestato

  • Mattinata tragica in mare, uomo annega durante alcune immersioni

  • L'ultimo saluto a Raffaele Baldassarre. Disposta autopsia, sepoltura non autorizzata

  • L'odontoiatra? Non aveva i titoli. Arrivano i carabinieri e sequestrano tutto

Torna su
LeccePrima è in caricamento