Sterpaglie e macchia mediterranea in fumo: ricomincia la “stagione” dei roghi boschivi

I vigili del fuoco sono al lavoro dalle 11 di questa mattina per domare un vasto incendio: le fiamme hanno colpito il litorale di Lecce

Foto di repertorio

TORRE CHIANCA (Lecce) – Una coltre fitta. Una nebbia grigia incombe sul lato nord della città da diverse ore: due squadre dei vigili del fuoco sono infatti al lavoro, a partire dalle 11 di questa mattina, per cercare di domare un vasto incendio che  ha colpito la bassa macchia mediterranea, sterpaglie sui cigli delle strade e lambito una porzione di Parco Rauccio.

La zona interessata dal rogo è quella del litorale adriatico, da Torre Chianca in su, fino a Spiaggiabella. Un episodio, uno dei tanti, che torna a richiamare sull’attenzione sul fenomeno degli incendi boschivi, tipicamente estivi. Col primo caldo, e lievi raffiche di tramontana, ed è già emergenza.

Fortunatamente, non sono state registrate conseguenze a persone, né alle abitazioni circostanti. I pompieri del comando provinciale stanno facendo di tutto per contenere l’espansione del fuoco, ed evitare che possa propagarsi al resto delle campagne circostanti. La speranza è che, a differenza degli anni scorsi, il contributo e il senso civico dei cittadini possa aiutare a limitare il fenomeno.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tampona un autoarticolato, donna di 57 anni muore intrappolata

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Violento impatto fra due veicoli, ragazza di 19 anni in Rianimazione

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Operazione "Vele": mafia, droga e spari, oltre 40 davanti al giudice

Torna su
LeccePrima è in caricamento