Strappata foto della curva Nord. Ma per ora resta lì

In due, ieri sera, hanno compiuto un blitz nella sala Murat, nel centro storico di Bari. L'immagine, di Francesca Speranza, che ritrae i tifosi del Lecce, fa parte di una mostra di giovani artisti

Francesca Speranza e, alle spalle, la sua fotografia (immagine fornita dalla stessa Speranza).-4
Fa mostra di sé nella sala Murat di piazza Ferrarese, a Bari. Non vuole essere un affronto, nella mente della sua ideatrice, la fotografa brindisina Francesca Speranza, ma così non devono averla pensata alcuni ignoti, forse sostenitori della squadra biancorossa, divisi dai salentini da un'atavica rivalità calcistica, che ha preso il sopravvento sul puro senso artistico, nonostante anche l'amministrazione comunale si fosse sforzata di calmare le acque. E ieri sera, in due hanno deciso di passare all'azione, strappando in parte quell'immagine. Esposta nell'ambito della rassegna "Giovani artisti pugliesi", la gigantografia (4 metri per 6) ritrae la curva Nord leccese, e per ora resta ancora lì, nonostante lo sfregio. Apriti cielo: da quando è entrata a far parte della kermesse, non ha avuto pace. Capannelli di persone con il muso storto, tanto più che - ed è l'accusa, formulata anche da uno dei capi ultrà storici del tifo biancorosso, Alberto Savarese, conosciuto come il "Parigino" - è stata esposta proprio nel centro storico di Bari.

Un oltraggio, per loro. Solo arte, per i curatori della manifestazione, e, ovviamente, per la stessa autrice dello scatto. Le avvisaglie che qualcosa sarebbe successo e che qualcuno non si sarebbe limitato agli improperi, nei giorni scorsi, sono state diverse. Già si erano registrate minacce, da parte di un gruppo di persone, tanto da spingere gli organizzatori ad avvisare i carabinieri. Lo stesso capo ultrà barese aveva segnalato alla Digos che prima o poi sarebbero potuti sorgere problemi, qualora la foto fosse rimasta al suo posto, chiedendone la rimozione, visto che viene considerata come uno sgarbo. E infatti in due, ieri, non ancora identificati, sono riusciti a portare a termine un blitz che potrebbe essere stato studiato a tavolino. Il caso ha già fatto parlare i giornali per diversi giorni e sulla questione si tornerà senz'altro anche nelle prossime settimane. Anche perché quella foto, volente o nolente, danneggiata o meno, per ora è ancora lì, con quei volti dei supporter leccesi stampati sopra che tanto stanno facendo adirare alcune frange del tifo biancorosso.
Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • settimana

    Prima la rissa, poi un colpo di pistola in strada: mistero a Porto Cesareo

  • Cronaca

    Furiosa lite con il cugino, esplode otto colpi di pistola: rintracciato

  • settimana

    Incendio doloso nel centro di Gallipoli: sfondano vetro della trattoria e appiccano fuoco

  • Cronaca

    Voleva commemorare al corteo No Tap la figlia morta, ma il giudice dice no

I più letti della settimana

  • Un'autocisterna con Gpl si ribalta: il conducente positivo alla cocaina

  • Il drone immortala dall'alto 2mila piante di marijuana in una masseria

  • Assalto in gioielleria con espositori sfasciati: fuga in moto, poi bruciata

  • Minorenne accusa: "Violentata da due stranieri nella pineta"

  • Di notte in spiaggia ad occupare il posto per il giorno dopo: pizzicati

  • Bimbo rischia di soffocare per un acino d'uva: operato e salvo

Torna su
LeccePrima è in caricamento