homemenulensuserclosebubble2shareemailgooglepluscalendarlocation-pinstarcalendar-omap-markerdirectionswhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companieslocation-arrowcarbicyclesubwaywalkingicon-cinemaicon-eventsicon-restauranticon-storesunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Si lancia dal tetto dell’ospedale di Campi Salentina: muore un 59enne

La tragedia nel pomeriggio, davanti agli occhi impotenti del personale sanitario. Sul posto, i carabinieri e il 118

Il luogo della tragedia

CAMPI SALENTINA – Si lancia dal tetto dell’ospedale di Campi Salentina, e muore sul colpo. Tragedia, nel pomeriggio, nella struttura sanitaria campiota, dove hanno sede, oltre ai locali che ospitano la guardia medica, alcuni ambulatori. E’ probabile che il 59enne, affetto da alcuni disagi psichici, si trovasse lì per qualche visita medica quando ha raggiunto il tetto della struttura e si è buttato nel vuoto.

Un volo di svariati metri che non gli ha lasciato scampo: sono arrivati gli operatori del 118, allertati dai testimoni, ma il corpo del 59enne era già stato sottoposto agli interventi del personale medico dello stesso nosocomio. Non vi è stato nulla che ormai si potesse fare, se non constatarne il decesso.IMG_8432-2

Il luogo del drammatico episodio è stato anche raggiunto dai carabinieri della compagnia locale, coordinati dal tenente Rolando Giusti, e dal medico legale. La salma dell’uomo, intanto, è stata trasferita presso la camera mortuaria del “Vito Fazzi” di Lecce, per un’ispezione cadaverica.  Sgomenti gli infermieri che hanno prestato i soccorsi, poi rivelatisi vani, al 59enne. La memoria è corsa indietro, a due anni addietro, quando nel mese di giugno un 65enne, con modalità praticamente identiche, si lasciò cadere, ingoiato dal vuoto, dall'ospedale "Vito Fazzi" di Lecce.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Meglio usare in questi casi le recinzioni durante queste visite di controlli per dare più sicurezza al paziente ricordiamoci che la mente non si comanda che dire tante condoglianze alla famiglia Dio lo benedica non è colpa sua

  • Attribuire il fatto ad un disagio psichico è molto più facile che andare alle cause che lo hanno prodotto. Alla povera famiglia le più sentite condoglianze.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Un volo di otto metri: muore sotto gli occhi del figlio titolare di una ditta di luminarie

  • Cronaca

    Si arrampica lungo la grondaia, perde l'equilibrio e precipita da alcuni metri

  • Incidenti stradali

    Di notte contromano per le vie del centro, provoca incidente e fugge. Arrestato

  • Cronaca

    Terremoto in Centro Italia: anche la Taranta all’insegna della solidarietà

I più letti della settimana

  • Sulla statale con 627 chili di marijuana nel Doblò: in manette un 65enne salentino

  • Tragico schianto nella notte, 26enne finisce fuori strada con la moto

  • Maxi rissa all'ingresso del Samsara, otto persone identificate e denunciate

  • Un volo di otto metri: muore sotto gli occhi del figlio titolare di una ditta di luminarie

  • Grave incidente sulla provinciale, tre le auto coinvolte e quattro i feriti

  • Setacciati b&b dello Ionio: adibiti anche in garage e sovraffollati. Multe per 45mila euro

Torna su
LeccePrima è in caricamento