Scoperta choc a Copertino: non si reca al bar, lo trovano impiccato in giardino

L'uomo, noto alle forze dell'ordine per un tentato omicidio, e precedenti legati al mondo degli stupefacenti, lesioni e resistenza, è stato trovato senza vita. I carabinieri della tenenza locale stanno indagando sulle recenti frequentazioni, per chiarire i motivi di un simile gesto

La tenenza dei carabinieri di Copertino

COPERTINO – Non vedendolo arrivare al bar di famiglia, come ogni mattina, i familiari si sono recati a casa. Dove si è presentata la scena più drammatica. Il figlio, di 38 anni, si è tolto la vita, impiccandosi con una corda nel porticato del suo giardino. La macabra scoperta è avvenuta intorno alle 8, in via Val d’Aosta, a Copertino.

L’uomo, noto alle forze dell’ordine per lesioni personali, detenzione di stupefacenti e resistenza a pubblico ufficiale, era stato coinvolto in alcune vicende giudiziarie negli anni scorsi. Fu accusato, tra gli altri reati, anche di un noto tentato omicidio avvenuto nei primi anni del 2000. I suoi parenti, che gestiscono una caffetteria alla periferia della cittadina, hanno chiesto aiuto senza che, tuttavia, vi fosse speranza di tenere in vita il 38enne: era ormai spirato.

Sul posto, oltre al medico legale, anche i carabinieri della tenenza locale, guidati dal luogotenente Salvatore Giannuzzi. I militari ascolteranno i parenti dell’uomo, e le persone a lui vicine, per chiarire che cosa possa aver provocato un simile gesto, del quale ha fatto riferimento su una lettera, indirizzata a una componente della famiglia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Le mani della Scu sul gioco d’azzardo: arresti e sequestro da 7 milioni di euro

  • Auto acquistate con “Spot&Go”, scatta l’inchiesta: s’indaga per truffa

  • Perde un anello molto prezioso e lo ritrova lanciando un appello su facebook

  • In poche ore due spaventosi incidenti con feriti sulle strade del Salento

  • Si fingeva chef stellato per molestare universitarie: preso 23enne

  • Cocaina e marijuana in casa: perquisizione dopo i pedinamenti, arrestato

Torna su
LeccePrima è in caricamento