Si lancia nel vuoto dal quarto piano dell’ospedale: un 66enne perde la vita

E’ accaduto alle 3 di questa notte, nel reparto di Medicina del “Vito Fazzi” di Lecce. Un uomo di Vernole non ce l’ha fatta

Il pronto soccorso dell'ospedale di Lecce

LECCE – Un volo nel vuoto per lasciare, per sempre, la vita. Un uomo, nel cuore della notte, ha deciso di farla finita, lanciandosi dal quarto piano dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce. Il degente, un 66enne di Vernole, era ricoverato da alcuni giorni nel reparto di Medicina del nosocomio leccese.

Intorno alle 3, si è inerpicato sul davanzale della finestra e si è lasciato cadere nel vuoto, da un’altezza di svariati metri. Lo schianto non gli ha lasciato alcuna speranza. Raggiunto immediatamente dallo stesso personale ospedaliero del pronto soccorso, per lui non c’è stato più nulla da fare.

Nell’impatto col suolo, ha rimediato gravi lesioni che non gli hanno lasciato scampo. Il cadavere è stato trasferito nella camera mortuaria della struttura dove, nelle prossime ore, sarà ispezionato esternamente dal medico legale. Sconosciute, al momento, le cause di un gesto estremo che ha gettato i famigliari nello sconforto e in un indicibile dolore.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pioggia e violente raffiche di vento mettono mezzo Salento in ginocchio

  • Allerta arancione per maltempo anche nel Salento. Scuole chiuse in diversi comuni

  • Rapinatori irrompono in casa, un figlio reagisce: martellata sulla testa

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • "Scuole aperte nonostante l'allerta meteo": Cgil denuncia rischi per alunni e lavoratori

  • Furto di energia, truffa e fuoco agli scarti di potatura: arresto e 14 denunce

Torna su
LeccePrima è in caricamento