Sul motoscafo tre quintali di marijuana, arrestato lo scafista leccese

L’imbarcazione è stata intercettata dai mezzi aeronavali della Guardia di finanza in acque internazionali. A bordo stipati ben 222 involucri di droga, dal valore di circa 3 milioni di euro

LECCE – Ancora un maxi sequestro di droga nel Canale d’Otranto, lungo la rotta che conduce alle coste salentine. Le unità del Reparto operativo aeronavale della Guardia di finanza di Bari, nel corso di un pattugliamento finalizzato al controllo delle frontiere e al contrasto dei traffici illeciti via mare, hanno avvistato un’imbarcazione sospetta, che si dirigeva verso le coste italiane, e hanno sottoposto a controllo un natante proveniente dalle acque internazionali e apparentemente adibito al diporto.

I finanzieri, insospettiti dalla linea di galleggiamento particolarmente bassa, hanno sottoposto a una meticolosa ispezione l’imbarcazione, rinvenendo un doppio fondo, abilmente occultato e accessibile dalla plancia di comando, all’interno del quale erano nascosti 222 involucri contenenti marijuana, per un peso complessivo di 352 chilogrammi e un valore “di mercato” di foto 02-6-14circa tre milioni di euro.

Il mezzo utilizzato per il traffico di droga, un motoscafo da diporto dotato di un potente motore fuoribordo, è stato condotto agli ormeggi della Sezione operativa navale delle fiamme gialle di Otranto e sottoposto a sequestro, mentre lo scafista, un 41enne di Lecce, è stato arrestato con l’accusa di detenzione e traffico internazionale di stupefacenti.

Video | Fermato con la droga

L’operazione conferma la collaborazione consolidata operativa ed informativa consolidatasi con le autorità di polizia albanesi, garantita dal Nucleo di frontiera marittima della Guardia di finanza di stanza a Durazzo e dall’ufficiale di collegamento della polizia albanese in Italia.

Dall’inizio dell’anno, l’attività di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti perpetrato via mare verso le coste pugliesi ha consentito di sequestrare circa 17 tonnellate di marijuana, 17 imbarcazioni e di trarre in arresto 40 soggetti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Casi analoghi, ma arrestati in Spagna o Inghilterra si beccano nove anni di carcere, che scontano fino all’ultimo. Nel bel paese ne danno 14 a Corona e sappiamo perchè, mentre questi, beccati con una camionata di droga, se la caveranno con poco.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sesso con il pm per avere vantaggi, l'avvocatessa sotto torchio per un'ora

  • Cronaca

    "Favori & Giustizia", il direttore generale dell'Asl Narracci respinge le accuse

  • Cronaca

    Il "sistema Arnesano" andava fermato, la denuncia dei suoi stessi colleghi

  • Attualità

    Più navette e 1350 parcheggi gratis nel week end, in centro si paga in sei festivi

I più letti della settimana

  • Sesso e regali per favori e processi: in arresto un pm, dirigenti sanitari e avvocata

  • Travolto da un’autovettura, un 62enne perde la vita davanti alla moglie

  • Ore di apprensione a Casarano: rintracciato di notte 22enne scomparso nel nulla

  • Bancarotta fraudolenta aggravata: quattro imprenditori in arresto

  • Inchiesta sesso&giustizia, Altavilla: “Triste pagina, ma indagine non è condanna”

  • Inchiesta "sesso & giustizia", il pm in carcere interrogato oltre un'ora

Torna su
LeccePrima è in caricamento