Sul motoscafo tre quintali di marijuana, arrestato lo scafista leccese

L’imbarcazione è stata intercettata dai mezzi aeronavali della Guardia di finanza in acque internazionali. A bordo stipati ben 222 involucri di droga, dal valore di circa 3 milioni di euro

LECCE – Ancora un maxi sequestro di droga nel Canale d’Otranto, lungo la rotta che conduce alle coste salentine. Le unità del Reparto operativo aeronavale della Guardia di finanza di Bari, nel corso di un pattugliamento finalizzato al controllo delle frontiere e al contrasto dei traffici illeciti via mare, hanno avvistato un’imbarcazione sospetta, che si dirigeva verso le coste italiane, e hanno sottoposto a controllo un natante proveniente dalle acque internazionali e apparentemente adibito al diporto.

I finanzieri, insospettiti dalla linea di galleggiamento particolarmente bassa, hanno sottoposto a una meticolosa ispezione l’imbarcazione, rinvenendo un doppio fondo, abilmente occultato e accessibile dalla plancia di comando, all’interno del quale erano nascosti 222 involucri contenenti marijuana, per un peso complessivo di 352 chilogrammi e un valore “di mercato” di foto 02-6-14circa tre milioni di euro.

Il mezzo utilizzato per il traffico di droga, un motoscafo da diporto dotato di un potente motore fuoribordo, è stato condotto agli ormeggi della Sezione operativa navale delle fiamme gialle di Otranto e sottoposto a sequestro, mentre lo scafista, un 41enne di Lecce, è stato arrestato con l’accusa di detenzione e traffico internazionale di stupefacenti.

Video | Fermato con la droga

L’operazione conferma la collaborazione consolidata operativa ed informativa consolidatasi con le autorità di polizia albanesi, garantita dal Nucleo di frontiera marittima della Guardia di finanza di stanza a Durazzo e dall’ufficiale di collegamento della polizia albanese in Italia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Dall’inizio dell’anno, l’attività di contrasto al traffico di sostanze stupefacenti perpetrato via mare verso le coste pugliesi ha consentito di sequestrare circa 17 tonnellate di marijuana, 17 imbarcazioni e di trarre in arresto 40 soggetti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Una 26enne finisce contro un muretto e muore: secondo dramma in quattro giorni

  • Nel Salento 54 casi nei due ultimi giorni. Nessuno attribuito capoluogo

  • In Puglia 124 nuovi contagiati. Due decessi, uno in provincia di Lecce

  • Medico rientra dal turno e perde il controllo dell’auto: finisce nel canale

  • “Il mostro è arrivato dentro casa”: La Fontanella, sono 31 i contagiati

  • "Dote" da sposa e corredo di nozze trasformati in mascherine: “Sono per i più poveri”

Torna su
LeccePrima è in caricamento