Sulla spiaggia della riserva naturale trovati altri 48 chili di marijuana

Il rinvenimento è avvenuto questa mattina a opera dei carabinieri del Nucleo tutela biodiversità della marina di San Cataldo

VERNOLE – Ancora marijuana nella riserva naturale statale “Le Cesine”, in territorio di Vernole. Dopo il ritrovamento avvenuto alla fine di ottobre, sempre sulla spiaggia dell’oasi, a opera dei carabinieri della stazione di Vernole  del Nucleo operativo radiomobile di Lecce, sono stati questa volta i militari del Nucleo tutela biodiversità di San Cataldo a scovare ben 48 chilogrammi di “erba”.

Comunicato stampa 4.11-2Il ritrovamento è avvenuto questa mattina, nel corso di controlli lungo la costa adriatica. Lo stupefacente era sulla spiaggia, a pochi metri dal mare, raccolto in due voluminosi involucri di plastica sigillati. Dentro,  numerosi panetti di marijuana, posti sotto sequestro.

Si presume che la droga possa essere stata abbandonata in mare da trafficanti provenienti dalle vicine coste dell’Albania e in seguito trasportata sull’arenile dalle onde. Prima ancora di questi due ultimi ritrovamenti presso “Le Cesine”, il 22 ottobre, erano stati i finanzieri a scovare sostanza stupefacente sulla costa, ma in quel caso qualche chilometro più a sud, nella zona di San Foca.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • Travolge grosso cane che attraversa la via e finisce su un muro: grave 21enne

  • Precipita dalle mura del centro di Gallipoli: un 30enne in gravi condizioni

  • Quell'auto sospetta agganciata più volte. Ed è una sfida ad alta velocità

  • Salento in lutto per la perdita di Luigi Russo, protagonista di lotte per ambiente e diritti

Torna su
LeccePrima è in caricamento