Osano troppo e la fortuna le si ritorce contro: fermate con merce per mille euro

Due donne romene arrestate dai carabinieri di Lecce. Hanno saccheggiato prodotti dai negozi Decathlon e Ipercoop del centro commerciale di Surbo. Il primo taccheggio le è riuscito così bene che hanno continuato a sfidare la sorte. E quando l'allarme è scattato, i "giochi" sono finiti

SURBO – Non il solito taccheggio. Nella maggior parte dei casi, i furfanti, quando non riescano a farla franca, vengono sorpresi con poca roba: qualche flacone di profumo, magari un paio di jeans o una maglietta. Difficilmente si supera un valore di qualche centinaio di euro.

Non nel caso di Georgiana Loredana Vasiloae, 35enne, e Claudia Maria Cercel, 38enne, entrambe romene, che nel tardo pomeriggio di ieri sono state arrestate con merce per un migliaio di euro razziata dagli scaffali di due negozi del centro commerciale Mongolfiera di Surbo. E per entrambe è scattato l’arresto, ai domiciliari.

Quando si dice che il troppo stroppia: le era riuscito così bene il primo furto che hanno voluto andare oltre. Così facendo, però, hanno aumentato in maniera esponenziale il rischio di essere sorprese. 

CERCEL CLAUDIA MARIA stampa-2Ad arrestare le due donne sono stati i carabinieri del Nucleo operativo e radiomobile di Lecce. Durante le perquisizioni, hanno trovato oggetti provenienti dai negozi Decathlon e Ipercoop.

Le due donne hanno iniziato strappando numerose placche anti-taccheggio da vari prodotti di abbigliamento sportivo, riponendolo in una borsa da mare.Il trucco ha funzionato così bene, da riuscire a passere indenni ai controlli del personale del primo negozio.

VASILOAE GIORGINA LOREDANA stampa-2Invece di fermarsi, però, devono essere state colte dal classico delirio di onnipotenza. E passate all’Ipercoop, hanno continuato nel solito “giochetto”, impadronendosi di ulteriori 400 euro in materiale no-food.

Questa volta, però, la fortuna le si è ritorta contro. La barriera antitaccheggio ha iniziato a suonare e sono scattati i controlli. Nessuna delle due ha opposto resistenza. Di fronte all’evidenza, hanno confessato e restituito tutto.

Condotte in caserma dai carabinieri, su parere del pm di turno, Giovanni Gagliotta, sono state ristrette agli arresti domiciliari. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (17)

  • Stamm inguaiati, che amarezza.

  • estradizione immediata, questa gente deve essere punita, non ha l'onore di stare in Italia

  • Lamentatevi con Renzi ed i suoi compari di merende che hanno appena sfornato un decreto legge che in questi casi ed in altri ancor più gravi (es. CD stalking) impedisce di applicare la misura cautelare della custodia in carcere...

    • Se non si riesce a sbattere fuori questi tizi, le carceri scoppieranno. La cosa grave è quella

    • Gli anatemi al burattino Renzi si sprecano! Non mi spiego come mai ancora rida e scherza! Ma non manca molto!

  • A voi tutti che vi siete tanto indignati perchè due stranieri hanno rubato in italia, vi pregherei di indignarvi o meglio incazzarvi davvero quando i politici che votate vi rubano i miliardi e non pochi spiccioli!Popolo di pecoroni!

    • hai pienamente ragione...pensiamo ai furtarelli (che seppur deprecabili, rimangono sempre dei furtarelli) e non ci rendiamo conto che mentre ci raccontano le favole...i nostri politici si stanno mangiando l'italia...riempendo le loro tasche, quelle degli amici, e degli amici degli amici. Per esempio chi conosce la storia dei 134 miliardi sequestrati in dogana a Chiasso? quante finanziare avrebbe fatto l'italia con il sequestro di una parte di questi soldi? che fine hanno fatto i giapponesi fermati? i giornali, telegiornali e via dicendo non ne hanno mai parlato....

      • infatti,si chiama strategia di distrazione di massa....ma io non ci casco....

    • Purtroppo il mio pensiero su la nostra casta politica è a dir poco censurabbile, ma credimi che gli auguro cose terribili, ogni giorno!

      • allora siamo in due :)

  • Siamo il paese dei balocchi!!

  • E io pago via questa gente..per colpa loro va di mezzo gente che lavora seriamente

  • Al loro Paese farebbero una brutta fine. Qui invece se la spassano. E delinquono. E continueranno a farlo impunemente. Diamogli sussidi e sanità gratis, paghiamo noi fessi.....

  • Ah ah ah, ai domiciliari... ma stiamo scherzando? Due soggetti del genere lasciate libere di rubare ancora! Vergogna, in altti paesi le avrebbero cacciate via  immediatamente, altro che domiciliari!

  • Ai domiciliariiiiiii?!!!! Queste appena fuori iniziano di nuovooooooo, svegliati Stato!!! Espulsione immediata e divieto a vita di rientrare in Italia.

  • A guardarle ........due personcine delicate!

  • estradate immediatamente....non se ne puo' più

Notizie di oggi

  • Sport

    Il Lecce si ferma dopo quattro risultati utili: vince il Palermo per 2 a 1

  • Incidenti stradali

    Auto si ribalta nelle campagne, un ferito in prognosi riservata

  • Cronaca

    Cocaina e fiumi di denaro: perquisizioni in case e auto, tre arresti

  • Sport

    Serie A2: vincono Bcc Leverano e Aurispa Alessano. Ko per la Pag Taviano

I più letti della settimana

  • Ritenuti autori di un furto da 8mila euro: pestati e sequestrati dal branco

  • Cocaina, “erba” e fucili in casa: in manette un’insospettabile coppia

  • Cadono dalla gru nella ditta di distribuzione bevande: paura per due operai

  • Assalto con pistole e kalashnikov dentro Gls, colpo da oltre 24mila euro

  • Cocaina e fiumi di denaro: perquisizioni in case e auto, tre arresti

  • Incidente sulla 613: tre auto coinvolte, una si ribalta. Si cerca un autocarro

Torna su
LeccePrima è in caricamento