Fornisce false generalità, ma i carabinieri non ci cascano. Vana la fuga

Vittorio Carangelo, 49enne di Taurisano, è stato fermato ieri sera a bordo di un autocarro per un controllo a Nociglia. Essendo sorvegliato speciale con l'obbligo di residenza, ha tentato di svignarsela, ma è stato sorpreso al rientro nella sua abitazione

NOCIGLIA – Fermato per un controllo nelle ore serali, mentre si trovava a bordo di un autocarro, consapevole che sarebbe finito nei guai, ha tentato di giocarsi la carta della fiducia, fornendo a voce generalità false e cercando di essere affabile.

Ma i militari volevano andare a fondo, e a quel punto ha deciso: via come il vento, a piedi. Se abbia trovato un passaggio o davvero si sia fatto tutto il tragitto con le proprie gambe fino a casa, non è dato sapere. Sta di fatto che Vittorio Carangelo, 49enne, una sfilza di reati nel curriculum e una sorveglianza speciale in atto, ha percorso invano i 17 chilometri che dividono Nociglia, il paese in cui è stato fermato, fino al suo comune di residenza, Taurisano.

Una volta a casa, infatti, s’è ritrovato nuovamente i carabinieri davanti con le manette già in mano. Un vero incubo, per lui.     

CARANGELO Vittorio-2L’uomo è stato avvicinato ieri sera dai militari della stazione di Nociglia, per un normale controllo alla circolazione stradale. Si trovava nelle vie del centro. Quando ha capito che i carabinieri sarebbero in breve risaliti alla sua vera identità, scoprendo la palese violazione degli obblighi della sorveglianza speciale di pubblica sicurezza (secondo cui non avrebbe dovuto lasciare Taurisano), è partito come un razzo a piedi. E, almeno in prima battuta, è riuscito realmente a sfuggire ai militari.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le ricerche sono state estese con il supporto dei colleghi di Taurisano e alla fine, dopo ore di battute, l’uomo è stato scovato al rientro in casa. Oltre alla violazione delle prescrizioni, Carangelo risponde di false dichiarazioni sull’identità personale. Sentito il pm di turno, è stato condotto presso il carcere di Lecce, a disposizione del pubblico ministero, Paola Guglielmi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Choc a Calimera: medico di base colpisce con calci e pugni un 87enne

  • "Assalto" all'ipermercato per le offerte pasquali: assembramenti, arrivano i carabinieri

  • Coronavirus, muore 40enne positivo. Stretta su Pasqua e Pasquetta: “Nessuna gita consentita”

  • Epidemia da Covid-19: cinque decessi in provincia di Lecce, 18 nuovi casi

  • Incendiano l’auto di un 33enne: ma le videocamere immortalano la scena

  • Puglia, crescita lenta: nel Salento dieci nuovi casi, tre i decessi

Torna su
LeccePrima è in caricamento