Furti in locali e in un centro diagnostico, scattano arresto e due denunce

I carabinieri di Ruffano hanno fermato un soggetto di Taurisano. A Cutrofiano, due nei guai per una macchina fotografica

LECCE – Un arresto e due denunce. In entrambi i casi, di mezzo ci sono furti di oggetti anche di una certa entità. L’arresto è avvenuto a Taurisano dove, nei guai, è finito Isacco Manco, 35enne. A incastrarlo, per una serie di furti, ci hanno pensato i carabinieri della stazione di Ruffano, che hanno eseguito la misura insieme ai colleghi della stazione locale. La custodia cautelare in carcere. emessa dal tribunale di Lecce.

Le indagini sul caso sono state condotte sia da carabinieri di Ruffano, sia dai militari della Sezione operativa di Casarano. Manco è stato ritenuto responsabile di due furti avvenuti a Ruffano il 19 gennaio e il 23 marzo scorsi, rispettivamente presso uno studio radiologico e diagnostico e un bar. L’uomo è stato condotto in carcere.

A Cutrofiano, invece, i carabinieri della stazione locale, al termine di un’attività indagine, hanno denunciato a piede libero per furto aggravato (il primo) e ricettazione (il secondo), B.V., 33enne e V.F., 39enne, entrambi del luogo.

I militari, grazie alla visione dei filmati del circuito di videosorveglianza di un bar, hanno ricostruito quanto avvenuto, ovvero, notando il 33enne portare via uno zaino contenente materiale fotografico professionale del valore di ben 4mila e 800 euro di proprietà di una persona, cedendolo poi a 39enne. La refurtiva è stata recuperata e restituita dopo il riconoscimento della vittima.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Il giallo del piccolo Mauro: ascoltati per ore i genitori in una località segreta

  • Vende l’auto a una donna, poi pretende altri soldi: militari gli tendono un tranello

Torna su
LeccePrima è in caricamento