Cocaina nell'armadio e marijuana nel fondo agricolo: due in arresto

Nei guai, in due distinte operazioni, un 40enne di Taviano e un 36enne di Cutrofiano. Ingente il quantitativo sequestrato

LECCE – Uno fermato a Taviano con cocaina. L’altro, a Cutrofiano, con marijuana. Per entrambi si sono aperte le porte del carcere. Gli arresti sono stati eseguiti nelle scorse ore dai carabinieri, in due distinte operazioni.

A Taviano nei guai è finito Ivan Manni, un operaio 40enne del posto. I carabinieri della stazione locale, che lo seguivano da tempo, l’hanno incastrato dopo un controllo nella sua abitazione. Qui aveva nascosto all’interno di un armadio due involucri di plastica. In tutto, fra uno e l’altro, c’erano ben quarantuno dosi di cocaina, per un totale di 91 grammi. A carico di Manni sono stati sequestrati anche più di 2mila euro in contanti. I soldi, infatti, potrebbero essere l’introito derivante della cessione di  altre dosi.

I carabinieri della Sezione operativa del Norm di Maglie, invece, durante un servizio mirato al contrasto della produzione e dello spaccio di sostanze stupefacenti, hanno fermato Marco Manuel De Donatis, 36enne di Cutrofiano. Anche in questo caso, tutto è nato da una perquisizione in casa, durante la quale gli è stato contestato il possesso di una pianta di marijuana essiccata, alta 45 centimetri circa, un involucro contenente 15 grammi circa di “erba”, già essiccata e materiale per il confezionamento, consistente in tre buste in polietilene espanso, con chiusura ermetica. Tutto sequestrato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E non è tutto, perché la perquisizione è proseguita anche presso un fondo agricolo annesso a un’abitazione di contrada Signorella, nei dintorni di Cutrofiano. Si tratta di una proprietà del padre, di cui il figlio avrebbe avuto piena ed esclusiva disponibilità. E qui i militari hanno trovato ben quaranta  piante di canapa indiana, in piena vegetazione, altre mediamente 1 metro e 45 centimetri e un contenitore di in plastica, con chiusura ermetica, con ulteriori 10 grammi di marijuana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sul lavoro, muore a 35 anni schiacciato da una macchina saldatrice

  • Intervento di riduzione dello stomaco, muore in casa dopo un malore

  • Cinque tamponi positivi al Covid-19, due per residenti in provincia di Lecce

  • Tenta rapina nel market, ma il cassiere reagisce. Arrestato dopo la fuga

  • Operazione “San Silvestro”, droga dall’Albania, scattano nove arresti

  • Spaccio di stupefacenti, armi e rapine, in 23 davanti al giudice

Torna su
LeccePrima è in caricamento