Rapina la farmacia, i ragazzi del bar lo braccano e la volante lo arresta

Il colpo alla "Ferocino", in piazza. Ma un leccese e due senegalesi hanno inseguito un 38enne. Che non ha avuto alcun scampo

La farmacia in centro.

LECCE – Antonio Calogiuri, 38enne, originario di San Cesario di Lecce, di colpi in passato ne ha già messi a segno. Ma quando, oggi, ha deciso di presentarsi alla farmacia “Ferocino” di piazza Sant’Oronzo, armato di un oggetto a punta, poi risultato un cavatappi, ha fatto davvero male i calcoli. Una zona fin troppo presidiata per una simile “avventura”. Tanto che nel giro di pochi istanti è stato acciuffato. Soprattutto grazie all’intervento di diversi cittadini e all’arrivo di una volante della polizia.

La dottoressa Claudia Ferocino, titolare della storica attività, è incredula che possa essere accaduto davvero, nel cuore di Lecce e in un orario di punta, mezzogiorno. E negli occhi, ore dopo i fatti, lasciandosi la questura alle spalle, ha ancora la sagoma di quell’uomo che all’improvviso, volto coperto da una sciarpa e cappellino in testa, ha fatto un vero e proprio balzo sul bancone, per scavalcarlo e arraffare dalla cassa i soldi. C’erano circa 200 euro.

E ora, non ha parole soprattutto per ringraziare il coraggio di due ragazzi che lavorano al bar Alvino, Marco De Siena e Ablaye Seye, quest’ultimo senegalese. Non ci hanno pensato un attimo a inseguire e bloccare Calogiuri. Aiutati da un terzo senegalese, conoscente di Seye, che li ha raggiunti poco dopo, per dar loro manforte e tenere stretto il rapinatore, fin quando non è stato preso in consegna dai poliziotti. “E tanti altri si sono messi a inseguirlo – ricorda ancora la titolare della farmacia – in quei convulsi momenti. Una risposta davvero confortante, questa solidarietà”.  

piazza sant'oronzo (4)-14

Calogiuri ha agito da solo, poco dopo mezzogiorno. Ha colto tutti di sorpresa e ha minacciato la titolare, la quale s’è istintivamente spostata dalla cassa. Ma un’altra farmacista, che si trovava dietro alcuni scaffali, accortasi di quanto stava accadendo, si è precipitata all’esterno e ha chiesto aiuto. De Siena e Seye non ci hanno pensato un istante: sono arrivati davanti alla porta d’ingresso. Calogiuri, però, non aveva alcuna intenzione di demordere e s’è fatto largo a spallate, iniziando a correre a perdifiato.

I due gli sono stati dietro, inseguendolo a piedi lungo via Trinchese, fino a bloccarlo, mentre altri attiravano l’attenzione di alcuni poliziotti di passaggio con la volante. Una volta fermato, gli agenti hanno perquisito il rapinatore, sequestrando sciarpa, cappello e un punteruolo ricavato da un apribottiglie. I soldi sono stati restituiti alla titolare della farmarcia. Intanto, sul posto, la scientifica ha anche acquisito i filmati di videosorveglianza.

Ore 15,30: altra rapina in un market

E intanto, verso le 15,30 circa, un’altra rapina è avvenuta in via vecchia San Pietro in Lama, presso il supermercato Super Sconti. Qui, si è presentato un uomo robusto, alto 1 metro e 80, con il volto coperto con una felpa di colore verdone. Era armato di coltello. E’ fuggito con una bicicletta per le strade vicine. Al momento vi era solo la cassiera che ha consegnato circa 40 eruo della cassa. Il caso presenta alcune analogie con quello del pomeriggio del 1° febbraio, quando, in via 95° Reggimento Fanteria, un malvivente ha rapinato il market Sconto Più, racimolando, pure in quell’occasione, una cifra molto esigua: appena 20 euro.

Potrebbe interessarti

  • Sintomi, rimedi ed esercizi contro il dolore alla cervicale

  • Formiche, i metodi naturali per allontanarle da casa

  • Talenti dal Salento: una giovane ballerina ammessa alla Biennale di Venezia

  • Come avere sopracciglia folte, naturali e curate

I più letti della settimana

  • Un “Tornado” su gruppo di stampo mafioso: 27 arresti, indagato anche un sindaco

  • Ragazzo di 20 anni trovato morto con un colpo d'arma da fuoco alla tempia

  • Tragedia nel pomeriggio ad Otranto. Una donna si lancia dalle mura del castello

  • Scontro tra auto e moto: un 25enne finisce in Rianimazione

  • Dramma al mare: bagnante annega nonostante i soccorsi di un medico in spiaggia

  • Lesioni troppo gravi nello scontro in moto: non ce l’ha fatta il 25enne

Torna su
LeccePrima è in caricamento