Tentano furto di 8mila paia di scarpe Geox: colpo sfuma

Il fatto nella notte a Supersano. Praticato un foro in uno stabilimento con un muletto da un cantiere vicino. Le calzature caricate su un camion. L'arrivo di polizia e vigilanza ha fatto saltare tutto

01-11
SUPERSANO - Sarebbe stato un colpo in grande stile, con ogni probabilità studiato fin nei minimi dettagli, e si calcola che la banda di ladri entrata in azione la notte scorsa avrebbe potuto fare letteralmente il pieno di scarpe: non meno di 8mila paia, quelle che stavano per prendere il volo. Ma qualcosa è andato storto, nonostante fossero riusciti a disattivare l'antifurto, ed i ladri sono dovuti fuggire con qualche mezzo, quasi sicuramente un'auto. Un passante, di notte, in auto, si è accorto dei movimenti sospetti e la questione è finita in mano alla polizia del commissariato di Taurisano ed alla DeIaco security, istituto di vigilanza privata.

L'assalto, dunque, fra l'1,30 e le 2 del mattino, nella zona industriale di Supersano. La banda del buco con la passione per le calzature griffate (di certo, avrebbero guadagnato bene), ha preso di mira uno stabilimento della zona industriale dove vengono prodotte scarpe per conto della Geox. Sulla scorta dei rilievi della polizia, s'è potuto ricostruire in maniera piuttosto precisa la dinamica del tentativo di furto. La banda, giunta forse con un'auto e usando un camion Iveco (possibile che quest'ultimo fosse rubato, un elemento sul quale la polizia sta svolgendo approfondimenti), è riuscita ad avere accesso allo stabilimento, tramite una costruzione confinante, ancora allo stato rustico.

Di fatto, nel cantiere i ladri hanno trovato tutto ciò che occorreva, a partire da un muletto, grazie al quale hanno praticato un foro nel muro di cinta attiguo, penetrando nel calzaturificio. Ed hanno così iniziato a caricare scarpe su scarpe a bordo del camion, spostato in retromarcia in prossimità del foro. Ma sul più bello, ecco che qualcuno, passando in auto, ha scorto i movimenti ed ha allertato le forze dell'ordine. I vigilanti della DeIaco si sono fiondati sul posto, insieme alla polizia. Ed è così che s'è scoperto come alcune pedane di scarpe fossero già state portate all'esterno, pronte per il trasporto.

I ladri, però, erano letteralmente svaniti. Secondo la polizia, qualcuno potrebbe aver funto da palo e avvisato i complici, una volta avvistate le pattuglie. Le indagini sono al momento in corso, ma non sono semplici, anche perché la struttura non è dotata di un sistema di videosorveglianza. Sul posto la polizia ha trovato due bombolette spray di colore bianco e ed un magnete circolare, presumibilmente usati per disattivare il sistema d'allarme. La merce recuperata, secondo una prima stima, avrebbe un valore attorno ai 75mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sommozzatore in un pozzo: all’interno i resti del piccolo Mauro?

  • Forestali, denunce a raffica. E sequestrate 98mila piantine di melograno

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Mezzo chilo di droga, pistole e munizioni: in manette zio e nipote

  • La barca s'incaglia, i tre pescatori tornano a riva sfidando il mare gelido

  • Dove c'era il lido, ecco spuntoni e detriti: scattano di nuovo i sigilli

Torna su
LeccePrima è in caricamento