Tentata rapina sfociata nel sangue, c'è un primo sospettato

Gli agenti della squadra mobile hanno individuato, grazie all'identikit di un testimone oculare, uno dei possibili autori della rapina in cui è rimasto ferito un 50enne. L'indagato è stato sottoposto alla prova dello stub

 

LECCE - Proseguono senza sosta le indagini della squadra mobile del capolugo salentino per risalire all'identità degli autori della tentata rapina sfociata nel sangue, compiuta mercoledì sera ai danni di due turisti toscani di origini salentine, a cui una coppia di banditi hanno tentato di rubare l'auto, una Bmw 520 grigia. Una vera caccia all'uomo che ha portato all'identificazione di un primo sospetto. A lui gli agenti di polizia sono arrivati attraverso l'identikit di un testimone oculare, che ha descritto uno dei due rapinatori, in particolare quello che impugnava la pistola calibro 7,65 e che ha ferito al polpaccio Paolo Chiatante, 50enne di Maglie residente in provincia di Firenze
L'uomo, descritto come magro e basso di statura, leggermente claudicante, corrisponderebbe a un soggetto già note alle forze dell'ordine per reati specifici. Il sospettato è stato dunque sottoposto, su richiesta del pubblico ministero Paola Guglielmi, alla prova dello stub. Si tratta di un esame utile a stabilire di tracce di polvere da sparo sulle mani e sui vestiti, per stabilire se l'indagato ha esploso un colpo d'arma da fuoco nelle ultime 24/48 ore. Bisognerà attendere almeno 30 giorni, però, per conoscere l'esito dell'esame. Gli uomini della mobile stanno passando al setaccio le immagini delle videocamere di videosorveglianza e analizzando le deposizioni di vittime e testimoni per acquisire qualsiasi elemento utile alle indagini.
La vittima, colpita solo di striscio a un polpaccio, ne avrà per quindici giorni. Solo tanta paura, ma fortunatamente nessuna conseguenza, per il figlio del 50enne, anche lui in balia dei banditi nei terribili momenti che hanno portato al ferimento di Paolo Chiatante. Una brutta esperienza difficile da dimenticare.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pioggia e violente raffiche di vento mettono mezzo Salento in ginocchio

  • Allerta arancione per maltempo anche nel Salento. Scuole chiuse in diversi comuni

  • Burrasca agita lo Ionio e devasta barche, pontili, maneggio e persino un ristorante

  • Tentato omicidio in una masseria: colpito alla bocca un operaio 27enne

  • "Scuole aperte nonostante l'allerta meteo": Cgil denuncia rischi per alunni e lavoratori

  • Furto di energia, truffa e fuoco agli scarti di potatura: arresto e 14 denunce

Torna su
LeccePrima è in caricamento