Smontano 400 metri di cavi in rame dall’impianto, ma il furto viene sventato

E’ accaduto poco prima della mezzanotte a Vitigliano, la frazione di Santa Cesara Terme. Sul posto, vigilanti e agenti di polizia

I cavi arrotolati per essere portati via

VITIGLIANO (Santa Cesarea Terme) – Questa volta, i ladri hanno preso di mira l’impianto fotovoltaico per portare via non dei pannelli solari, bensì i cavi in rame. Ma il piano è andato in fumo. E’ accaduto nella tarda serata di ieri, a Vitigliano, la frazione di Santa Cesarea Terme.

Sono stati i vigilanti della “Bcs security”, tramite le videocamere di sorveglianza installate nel parco, a scorgere l’accaduto. Pochi minuti prima della mezzanotte, infatti, le guardie giurate hanno notato un paio di individui che si aggiravano in zona. Sul posto sono giunti immediatamente gli operatori dell’agenzia di sicurezza e gli agenti di polizia del commissariato idruntino.

All’interno del campo per la produzione di energia elettrica, le forze dell’ordine hanno rinvenuto oltre 400 metri di cavi in rame, smontati e poi abbandonati per terra a causa della fuga improvvisa alla quale sono stati costretti i malviventi.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: conducente in arresto

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

  • Dalla perquisizione della vettura spunta la droga: coppia di fruttivendoli nei guai

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

Torna su
LeccePrima è in caricamento