Mattinata tragica in mare, uomo annega durante alcune immersioni

E' successo a Sant'Isidoro verso mezzogiorno. Inutili i soccorsi prestati prima dai passanti, poi dal 118. Sul posto anche carabinieri e guardia costiera

La torre di Sant'Isidordo.

SANT’ISIDORO – Mattinata tragica a Sant’Isidoro, marina di Nardò, dove poco dopo mezzogiorno un uomo è annegato, presumibilmente a causa di un malore, mentre si trovava nel tratto di mare nei pressi della torre che svetta sul litorale. La giornata tersa, nonostante la frescura di ottobre, ha invitato molti a una passeggiata verso le località rivierasche e, nonostante l’intervento per cercare di strappare l’uomo alla morte sia stato quindi tempestivo, proprio per la presenza di diverse persone in spiaggia, non c’è stato nulla da fare.

La vittima è Vincenzo Pili76enne, di Monteroni di Lecce, che stava facendo alcune immersioni con la muta. A Sant'Isidoro vi era arrivato con alcuni amici. A un certo punto, è stato visto annaspare. In particolare, una donna che si trovava sulla battigia, si è accorta subito dell’uomo in difficoltà e ha attirato l’attenzione di altri passanti, chiamando nel contempo il 112, numero d’emergenza dei carabinieri.

Il 76enne è stato così recuperato e traportato a riva dai presenti, sulla banchina. Alcuni fra loro hanno iniziato anche a praticare una rianimazione cardiopolmonare, dopo aver tolto la muta di dosso. Sul posto sono poi arrivati gli operatori del 118 da Nardò, che hanno preso in mano la situazione, provando invano a rianimare la vittima, usando il defibrillatore. 

Nel frattempo, sono giunti anche i carabinieri della stazione di Nardò, dipendenti dalla compagnia di Gallipoli, e una pattuglia della guardia costiera gallipolina, che era di passaggio in quel momento in auto, per gli accertamenti di rito. La salma è stata restituita alla famiglia.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

Torna su
LeccePrima è in caricamento