Torre Lapillo, vandali mettono fuoco ai cassonetti

Torna il problema delle marine abbandonate d'inverno. Nei dintorni di Porto Cesareo alcuni ignoti hanno dato alle fiamme diversi cassonetti dei rifiuti solidi urbani. Sul posto i vigili del fuoco

DSCN1036
Notte di bagordi nei dintorni di Porto Cesareo. Un gruppetto di ignoti (o almeno si suppone che fossero in più persone), non sapendo forse come passare la serata, intorno all'1 di notte ha deciso di dare fuoco ai cassonetti di Torre Lapillo, l'incantevole località marina che sorge a pochi chilometri dal centro principale. Non di rado, nelle marine, gruppetti di vandali approfittano dell'assenza di abitanti (la maggior parte delle residenze sono estive) per danneggiare suppellettili.

In questo caso, gli ignoti se la sono presa con i cassonetti dei rifiuti solidi urbani. Tre sono andati distrutti, esattamente in via Bonomi, via Filangeri e via Torre Lapillo. Un "gioco" pericoloso, quello di appiccare le fiamme ai cassonetti, anche perché il rischio sempre implicito, specie se sono ricolmi di spazzatura, è che le fiamme possano estendersi attraverso le piante alle case. I tre roghi sono stati spenti dai vigili del fuoco del distaccamento di Veglie. I danni sono in corso di quantificazione. Resta il problema delle marine abbandonate a se stesse, nei periodi invernali.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tampona un autoarticolato, donna di 57 anni muore intrappolata

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Violento impatto fra due veicoli, ragazza di 19 anni in Rianimazione

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Bimba di 9 anni nel negozio. "Portata in una stanzetta e palpeggiata"

  • Operazione "Vele": mafia, droga e spari, oltre 40 davanti al giudice

Torna su
LeccePrima è in caricamento