Sub disperso al largo di Torre Rinalda, salvato dagli operatori in idromoto

La richiesta d'intervento è arrivata direttamente dalla capitaneria di porto. L'uomo era in difficoltà per il mare molto agitato

TORRE RINALDA – Un sub disperso al largo di Torre Rinalda è stato salvato grazie al tempestivo intervento di primo soccorso in mare della sezione di Lecce della Società nazionale salvamento. E’ successo ieri, intorno alle ore 13. E’ stata la capitaneria di porto ad allertare il servizio, che dalla scorsa settimana è attivo gratuitamente sulla spiaggia di Torre Chianca.

Gli operatori, Michael Mazzeo e Micaela Colucci, sono partiti dal lido Sanbasilide a bordo di una idromoto. Le condizioni del mare erano molto agitate, a causa del forte vento. L’uomo, M.P., si trovava in difficoltà a 250 metri dalla costa. Una volta raggiunto, è stato caricato sulla barella e condotto in spiaggia dove ad attenderlo c'era già la guardia costiera.

Si tratta del terzo recupero in una settimana degli operatori del servizio nato per rafforzare il pattugliamento per la sicurezza in mare sulle coste salentine e supportato da F&p Fabbrica degli occhiali. Dalla prossima settimana il servizio si sposterà presso il Lido York di San Cataldo. Il numero per le emergenze in mare è il 1530 della capitaneria, ma se si volesse contattare direttamente il servizio: 3277396404.  

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: conducente in arresto

  • Tallonano la Punto, poi il colpo di pistola per far scendere la vittima

  • Paura sulla statale: perde il controllo e si schianta contro guardrail e albero

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Dalla perquisizione della vettura spunta la droga: coppia di fruttivendoli nei guai

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

Torna su
LeccePrima è in caricamento