Tragedia in mare: annega 21enne dello Sri Lanka

Un giovane 21enne dello Sri Lanka, dopo essersi tuffato in mare dagli scogli della marina di San'Andrea non è più risalito in superficie ed morto per annegamento. Inutili i soccorsi da parte del 118

Si erano recati in gruppo a Sant'Andrea, marina di Melendugno, per trascorrere un pomeriggio al mare. Amici, tutti giovanissimi, poco più che maggiorenni, cittadini dello Sri Lanka giunti nel Salento per vendere sulle bancarelle i loro prodotti etnici. Ma la giornata spensierata sugli scogli della costa a Sud di San'Andrea si è trasformata in tragedia dopo le 17. Un loro amico, 21enne, Sirenji Nagarassa, residente a Reggio Emila, dopo essersi tuffato in mare, non è più risalito in superficie ed è morto per annegamento. Alcuni bagnanti che si trovavano nei paraggi, allarmati dalle grida di disperazione degli amici della vittima, si sono tuffati in mare per tentare il salvataggio. Ma non c'è stato nulla da fare.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il giovane è stato trasportato a riva ormai privo di vita e a nulla sono valsi i tentativi disperati dei sanitari del 118 di rianimare la vittima. Forse la causa di tutto qualche birra che il gruppo di ragazzi, compreso lo sfortunato 21enne, avrebbe bevuto per far festa sugli scogli. Il gruppo sarebbe infatti giunto a mare con appresso un frigo portatile con dentro le bibite. Sul luogo della tragedia sono intervenuti i carabinieri della stazione di Otranto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L’auto finisce nella scarpata: muore 30enne mentre si reca al lavoro

  • Una 26enne finisce contro un muretto e muore: secondo dramma in quattro giorni

  • Medico rientra dal turno e perde il controllo dell’auto: finisce nel canale

  • In Puglia 124 nuovi contagiati. Due decessi, uno in provincia di Lecce

  • Casi accertati: incremento di 120 in Puglia, 29 per la provincia di Lecce

  • In moto a folle velocità sfugge a tre volanti. “Ero andato a Otranto per un caffè”

Torna su
LeccePrima è in caricamento