Tragedia in pieno centro: si mette alla guida dell’auto e muore stroncato da un malore

La drammatica fatalità nella tarda mattinata di oggi, in viale Cavallotti, nei pressi della villa comunale. Nulla da fare per un 59enne: all’arrivo dei soccorsi, era deceduto

Il luogo della tragedia.

LECCE  - Tragedia in pieno centro, nella tarda mattinata: perde la vita, mentre si trovava alla guida della propria auto. La vittima, Donato Giannuzzi, un 59enne di Soleto, impiegato come collaboratore scolastico nell’istituto primario “Cesare Battisti”, nei pressi della villa comunale di Lecce, aveva appena terminato di lavorare. Si è messo alla guida della vettura, per fare ritorno a casa, quando è stato colpito da un arresto cardiaco.

L’uomo è rimasto fermo, dopo una sbandata, nei pressi del cordolo spartitraffico. Raggiunto da alcuni passanti, poi dagli operatori del 118, era ormai spirato. Sul posto, intanto, sono anche giunti gli agenti di polizia locale leccesi, per eseguire i rilievi e mettere in sicurezza il tratto stradale.IMG_5640-3

A quell’ora, infatti, la via era piuttosto trafficata. Ma non sono state rilevate conseguenze agli automobilisti. Intanto, sconforto e dolore nella piccola comunità grica per la perdita di un concittadino molto conosciuto e stimato, anche per via della sua carica di presidente provinciale delle guardie ambientali e per la sua passione per la musica dei Nomadi: suonava infatti una cover band, denominata "Il vento del Nord". La salma del 59enne, intanto, è stata trasferita presso la camera mortuaria dell'ospedale leccese, dove forse sarà poi sottoposta a un'autopsia nelle prossime ore.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colto da malore al volante, fa a tempo ad accostare ma poi muore

  • Un violento scontro fra due veicoli: feriti entrambi i conducenti

  • Si recide l'arteria radiale del polso potando i suoi ulivi: 67enne muore dissanguato

  • Dopo la confisca, “testa di legno” per ditta in odor di mafia: sigilli a patrimonio dei De Lorenzis

  • Rimandata a casa con un antidolorifico per l’emicrania, ma aveva un ictus: indagato il medico

  • I pacchi? In casa della postina infedele. E il figlio scovato con la droga

Torna su
LeccePrima è in caricamento