Tragedia in Veneto, 38enne di origine salentina trovato morto dalla fidanzata

L'uomo, originario di Minervino, viveva in provincia di Treviso. A causare il decesso è stato forse un malore

LECCE - A trovare il corpo senza vita di Davide Esposito, 38enne originario di Minervino di Lecce, trapiantato in provincia di Treviso, è stata la fidanzata. La tragedia è avvenuta domenica pomeriggio a Padernello di Paese, all'interno di un appartamento di via Fonderia Montini, dove l'uomo viveva. A causare il decesso è stato con ogni probabilità un malore fatale, forse un infarto mentre si trovava a letto a riposare. 

Il 38enne si era trasferito in Veneto per lavoro ed era un dipendente della Osram di Castagnole. Inutile l'intervento del 118. I medici, giunti sul posto, hanno inutilmente tentato di rianimare il Esposito, costatandone poi il decesso. Intervenuti presso la palazzina anche i carabinieri di Montebelluna, per svolgere gli accertamenti del caso. Gli amici e i colleghi potranno dare l'ultimo saluto a Davide presso l'obitorio di Treviso; la salma domani sarà trasferita presso il paese d'origine del 38enne per i funerali.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Cicloturista preso in pieno da un'auto: deceduto dopo il trasporto in ospedale

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

  • Paura in volo: piccolo aereo sfonda il muretto di un'abitazione

  • Fermati in centro per controllo: dosi di eroina nell'auto, due in manette

Torna su
LeccePrima è in caricamento