Tragedia nel cantiere, eseguita l'autopsia dell'operaio. Quattro gli indagati

E' morto per le conseguenze del violento e tragico impatto al suolo Maurizio Barbarossa, l'operaio di soli 49 anni, originario e residente a Copertino, che ha perso la vita nell'ennesimo incidente sul lavoro. L'uomo è deceduto dopo un volo di diversi metri da un capannone di nuova costruzione nella zona industriale

LECCE – E’ morto per le conseguenze del violento e tragico impatto al suolo Maurizio Barbarossa, l’operaio di soli 49 anni, originario e residente a Copertino, che ha perso la vita nell’ennesimo incidente sul lavoro. L’uomo è deceduto dopo un volo di diversi metri da un capannone di nuova costruzione, all'interno di un cantiere edile nella zona industriale del capoluogo salentino. L’autopsia è stata eseguita dal medico legale Alberto Tortorella.

Sono quattro i nomi delle persone iscritte nel registro degli indagati dal sostituto procuratore della Repubblica di Lecce, Donatina Buffelli. Si tratta del responsabile della sicurezza e del direttore dei lavori, e dei titolari dell’impresa edile per cui la vittima lavorava. Si tratta di un atto dovuto in virtù dell’esame autoptico e degli accertamenti previsti dalla legge.

Subito dopo la tragedia, i colleghi, sotto choc, hanno immediatamente allertato i sanitari del 118, accorsi sul posto per prestare soccorso all’uomo. Il personale medico ha agito d’urgenza, ma per la vittima non c’è stato più nulla da fare. Il mezzo non è neppure partito dal cantiere in direzione del nosocomio. Ogni tentativo di rianimarlo si è rivelato vano e non è rimasta che la constatazione del decesso. 

Sul posto, oltre agli agenti di polizia, gli ispettori dello Spesal (Servizio di prevenzione e sicurezza negli ambienti di lavoro), in casi come questi svolgono a tutti gli effetti funzioni di ufficiale di polizia giudiziaria e conducono le indagini relative agli infortuni sui luoghi di lavoro. Gli agenti hanno raccolto le deposizioni degli altri operai presenti al momento dell’incidente, eseguito i rilievi del caso, repertato alcuni oggetti ed eseguito rilievi fotografici e video. In particolare bisognerà accertare se nel cantiere vi sia stato il pieno rispetto delle norme di sicurezza.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro, quattro feriti. Ragazzo di 22 anni finisce ricoverato in coma

  • Auto acquistate con “Spot&Go”, scatta l’inchiesta: s’indaga per truffa

  • Formaggi venduti per Grana e conservati dal gommista, scatta il sequestro

  • Perde un anello molto prezioso e lo ritrova lanciando un appello su facebook

  • In poche ore due spaventosi incidenti con feriti sulle strade del Salento

  • Cocaina e marijuana in casa: perquisizione dopo i pedinamenti, arrestato

Torna su
LeccePrima è in caricamento