Si scaglia con l'auto contro i ciclisti: positivo all'assunzione di oppiacei

Andrea Taurino è in carcere per l’omicidio di Franco Amati e il tentato omicidio di Ugo Romano. Lunedì è prevista l'autopsia sul corpo della vittima

Foto e gallery in basso di Luca Capoccia Photo

LECCE – Tatuaggi, collana, moto sportiva e pose da duro. Così appare sul su profilo facebook Andrea Taurino, il 33enne accusato dell’omicidio del 70enne Franco Amati, e del tentato omicidio di Ugo Romano, 61 anni, entrambi di Lecce, avvenuti ieri pomeriggio in via Monticelli a Casalabate. Una vita, la sua, consacrata al dio dell’eroina, bruciata dalla dipendenza della droga. Un soggetto instabile, così lo descrive chi lo conosce, che negli ultimi mesi sembrava pagare il conto degli anni vissuti nella tossicodipendenza. Uno che "non ci sta con la testa". Alle spalle un paio di condanne, una recente per la detenzione di un fucile a canne mozze. Taurino, infatti, è uno degli imputati giudicati con il rito abbreviato scaturito dall’operazione “Cofee drug”, dove è stato condannato a due anni e quattro mesi. Proprio nell’ambito di quell’operazione la polizia documentò i contatti pressoché continui con il pusher che lo riforniva di eroina.

In stato di shock, tra le lacrime, ieri sera il 33enne non ha risposto alle domande degli inquirenti, fornirà la sua versione dei fatti lunedì, nell’udienza di convalida dell’arresto dinanzi al gip. Al suo legale, l’avvocato Marco Pezzuto, ha negato sia di aver avuto un alterco con i due ciclisti sia di averli deliberatamente investiti. Secondo l’ipotesi accusatoria, basata su testimonianze e riscontri dei carabinieri della compagnia di Lecce e della stazione di Santa Rosa, Taurino dopo aver sorpassato i due ciclisti, avrebbe improvvisamente fatto inversione, per ritornare indietro e falciare i due amici, come in film dell’orrore o in un assurdo videogioco. E' mistero su cosa possa aver scatenato l’assurda reazione dell'uomo (trovato poi positivo agli oppiacei), il 61enne rimasto ferito ha escluso che vi sia stato un diverbio, confermando l'inversione e la volontà di falciare i due. Da qui la contestazione da parte del magistrato di turno, il sostituto procuratore Giovanni Gagliotta, di omicidio volontario, tentato omicidio, omissione di TAURINO ANDREA-2soccorso e resistenza a pubblico ufficiale. Con ogni probabilità la difesa chiederà una perizia psichiatrica per valutare la capacità di intendere e di volere.

Taurino è stato arrestato al termine di una vera e propria caccia all’uomo condotta dai carabinieri del comando provinciale di Lecce, sotto la guida del capitano Biagio Marro. Da alcuni frammenti di auto e dalle prime testimonianze i militari hanno subito tracciato un profilo dell’auto utilizzata e del conducente. In poche ore sono riusciti a risalire all’identità del 33enne e hanno atteso che facesse ritorno nella propria abitazione in contrada Provenzani. L’uomo era la volante di una vecchia Fiat 500 intestata a un cittadino dello Sri Lanka e in uso alla madre. Alla vista de carabinieri ha tentato un’inutile fuga, ma è stato bloccato e condotto in caserma e poi in carcere.

Lunedì mattina il pubblico ministero conferirà al medico legale l’incarico di eseguire l’autopsia sul corpo di Franco Amati. Il suo era un volto noto nel mondo dei tanti appassionati della bicicletta. Il suo passato da pasticcere (per anni aveva lavorato al bar Rudiae) gli aveva fatto guadagnare il nomignolo di “pasticciotto”. Quella di ieri doveva essere una sgambata come tante altre, un’uscita pomeridiana per godere di uno di quei pomeriggi di sole e luce abbacinante che l’inverno salentino sa regalare, con gli occhi e l’anima a riempirsi dei colori e dei profumi di una terra magica. Un destino tragico e assurdo lo attendeva, quello di una vita spezzata dal gesto folle e omicida di un 33enne.

A tutti i ciclisti è capitato di fare i conti con l’aggressività degli automobilisti, di auto che sfiorano la bici a velocità elevata, di parole e gesti offensivi, di liti più o meno accese. Quella avvenuta ieri pomeriggio, se confermata, è una cosa ben diversa, è la scelta deliberata di uccidere, di travolgere con la propria auto due anziani ciclisti. I segni sull’auto di Taurino, sottoposta a sequestro e analizzata dai carabinieri della scientifica di Lecce, non sembrano lasciare spazio a dubbi. I segni sulla parte anteriore sinistra, sull'abitacolo deformato e il parabrezza sfondato dell’auto (lo stesso conducente sembra abbia riportato una ferita alla testa) sottolineano la violenza di un impatto frontale, dopo l’inversione di marcia come riferito dallo stesso Romano. Il 61enne, vivo per miracolo, ha subito diverse ferite ed è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico per ricucire l’orecchio che si è staccato quasi di netto. 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (51)

  • dunque: omicidio volontario premeditato per futili motivi, omissione di soccorso, guida sotto effetti stupefacenti (omicidio stradale), vedo solo aggravanti, questo ha finito di vivere, se la dovrebbe cavare con 150 anni - spero che con tutti gli sconti di pena che danno in italia comunque non si faccia meno di 30 anni.

    • testualmente Lei ha scritto :".....non si faccia meno di 30 anni" . Bene stia tranquillo che i 30 anni non li vedra' affatto , tra pochi mesi ce lo ritroveremo a scorazzare ancora sulle nostre strade con o senza patente e senza assicurazione.Questo grazie ai cavilli giudiziari che produrrà il suo legale oltre al cuore tenero della nostra magistratura che in quel drogato vedra' un povero disgraziato sotto effetto di oppiacei e che dovrebbe essere " capito".

  • Avatar anonimo di Chiappalu ora
    Chiappalu ora

    che sia un aggravante non un attenuante in sede di processo mi auguro. 

  • Ma con le nuove leggi, mettersi alla guida drogato non è un'aggravante? Spero che si becchi una condanna esemplare ossia il massimo della pena possibile.

  • sono un ciclista che percorre circa 15.000 km l'anno sulle strade del litorale romano e negli ultimi anni ho avuto 4 incidenti tutti provocati da automobilisti. a questo gli devono dare l'ergastolo, ossia la stessa pena che darebbero a chiunque commettesse questi reati senza auto, oltretutto avendo pure dei precedenti. fanno i gradassi quando stanno dentro un'auto e se la prendono con chi sta su due ruote perché sono schizzati o strafatti. in galera a vita e buttate le chiavi!!

  • A guardare il mezzo non oso immaginare la scena. Non ho parole per questo @#?*%$o! E a pensare poi che alcuna giustizia ci sarà. R.I.P. Sig. Franco.

  • Non ho letto tutto l'articolo.... mi son rifiutato di farlo e mi son fermato ai primi righi in quanto ho avuto gia' ben chiaro del come andra' a finire  questa storia.L'avvocato di questo individuo reclamera' la non capacita' di intendere e volere in quanto sotto effetto di stupefacenti.La condanna che ne derivera', vista la nostra magistratura dal cuore tenero e perbenista, sara' solo di qualche mese in qualche comunita' terapeutica.La vita di un'uomo onesto non ha valore... quel valore lo ha solo chi della vita umana ne fa un pallone da calcio con cui giocarci.E' assodato che è un tossico dipendente....bene facciamogli un regalo...iniettiamogli 10 gr di eroina pura nelle vene..lo faremo contento e  nello stesso tempo ce ne libereremo...perche' certamente, non abbiamo bisogno di questi personaggi con il cervello in pappa.Oltretutto i costi di mantenimento in comunita o nelle patrie galere graverebbero sulla comunita' tutta.Non abbiamo certamente la necessita' di aggravi di costi per colpa di questa gentaglia.

  • la cosa che fa più orrore è proprio quella mentalità mafiosetta di chi si crede al di sopra di tutto... Quel "non sai chi sono io"... Quello "come ti permetti, proprio a me"... che è più forte di qualsiasi regola, buon senso o pietà. E purtroppo è una mentalità diffusissima, forse non al livello di questo folle, ma la vedo disseminata nella nostra terra in moltissime persone...

  • Troppo comodo villeggiare in galera. Dovrebbe marcire in un manicomio criminale.

    • Lei dimentica che i manicomi non esistono piu' per la legge 180 o legge Basaglia e che i manicomi criminali sono stati depennati da circa 2 anni.Ci sono solo case di cura con giacenza max di 2 mesi. Lo sa che scialo per i criminali psicopatici? Per loro è come pranzare a caviale e champagne!

      • di recente, ho visto servizi televisivi relativi a persone "dimenticate" in quelli che ho definito manicomi criminali. Ci sono e come, anche se la legge li ha cancellati

  • Eello Ke ha fatto questo pazzo è ingiustificabile...detto questo molti ciclisti pensanoe pretendono di avere le intere corsie a loro completa disposizione E

    • La seconda parte del tuo commento te la potevi risparmiare. Se la corsia è occupata rallenti metti la freccia e quando è possibile sorpassi. Un po' di pazienza e di tolleranza non ha fatto morire mai nessuno.

      • Condivido la risposta di Enrico, inutile quanto pericolosa l'osservazione di Giovanni. Personalmente mi capita spesso di uscire in bici da solo e, malgrado pedali sempre al limite del bordo strada - sfidando le asperità dell'asfalto- vengono redarguito con epiteti e gestacci da automobilisti sempre più arroganti. E' una questione di cultura, caro Giovanni, quella che probabilmente manca a Lei.

    • Il Suo commento è proprio fuori luogo...Le consiglio una bella frullata di......caki...gli zuccheri contenuti in essi potrebbero giovargli.

  • Prima di metterlo in galera dategli un ora d'aria in centro a lecce tra i a parenti e amici della vittima

  • Merita l'arresto pure l'avvocato che lo difende

    • Avatar anonimo di Chiappalu ora
      Chiappalu ora

      e viva la democrazia. Ottimo consiglio, lo applicheremo quando sarà lei ad avere bisogno di un avvocato. Quanta ignoranza e arroganza.

  • Punire per educare solo cosi passa la voglia a qualcun'altro

  • Borgo S.Nicola per sempre

  • ergastolo

  • Hai ucciso una bravissima persona da poco in pensione dopo aver lavorato una vita, la sua unicapassione la bici in compagnia degli amici, mai ripeto mai una parola fuori dalle righe.Tu pezzo di delinquente gli hai portato via tutto.Ora sono sicuro perché in Italia paese noto che tutela la feccia e non i cittadini onesti, si perché uno così non può che stare rinchiuso in una cella a vita.Ma ora il tuo avvocato i qualche giudice troverà una giustificazione a tutto questo orrore.Riposa in pace Mio caro amico Pasticciotto, ti porterò con me tutte le volte che saliro sulla mia bici e come me tantissimi appasionati.Ciao Franco

  • salento, lu sule lu mare lu ientu...e li pacci.

  • mancava questo episodio tremendo nel far west nostrano...benvenuti nel salento, terra d'incomparabile bellezza devastata dalla delinquenza, dalla mafia, dall'incuria e dal più totale disprezzo di ogni regola del vivere civile. per quanto possa servire, un'abbraccio ai parenti della vittima e tutto il mio disprezzo per quest'individuo indegno di vivere.

    • Leggendo la cronaca nazionale non siamo messi peggio di altre città, figli che ammazzano i genitori, madri che "vendono" i propri figli ecc... Non stiamo sempre ad etichettare un Salento abbastanza vivibile in confronto a tante città di frontiera. Abbiamo tantissima gente con sani principi che vive di turismo, non penalizziamoli con commenti devastanti. Non si può parlare di "totale disprezzo di ogni regola..." se così fosse non saremmo qui a raccontarcelo.

  • Purtroppo l'arroganza per strada è all'ordine del giorno e non solo riguardante chi va in bicicletta. La vive chi cammina a piedi, chi in auto, chi in moto o in bici. L'anarchia regna sovrana, le regole non si rispettano e molti lo fanno purtroppo con avvilente arroganza, sia giovani che meno.

    • Avatar anonimo di Chiappalu ora
      Chiappalu ora

      Che quanto descrive esista nel Salento, e sia frutto di arroganza e ignoranza si è palese. Qui però, parliamo di un atto completamente differente e non paragonabile, questo è un omicidio e anche volontario. Non è una questione legata al traffico o all'inciviltà, se avesse avuto una pistola avrebbe sparato. Quel che voglio dirle è che il fatto che sia stato commesso con un'auto come arma, non deve confondere assoggettando l'omicidio alle questioni stradali. Lo sminuirebbe in qualche modo, e anche se minimo, non va sminuito.

    • PENA DI MORTE per chi compie atrocità del genere senza possibilità di difesa o altro...

      • Quoto in toto!

  • Questo è un caso drammatico ed eccezionale. Ma quanti individui, potenzialmente incapaci di intendere e di volere, circolano liberamente sulle strade salentine? Gente che sfreccia e sgomma, che se tu -pedone o ciclista- fai il segno di mandarli a quel paese tornano indietro e ti minacciano... Ripeto questo è un caso estremo, ma non dimentichiamo che, pochi giorni fa, un pedone è stato picchiato per aver mandato a quel paese un automobilista che lo aveva innaffiato passando in velocità su una pozzanghera.

    • Avatar anonimo di Chiappalu ora
      Chiappalu ora

      veramente speravo citasse la persona che è stata aggredita solo perché ha osato fermarsi con il giallo, e che era in compagnia anche del figlio.

  • Io dico un elemento del genere cosa si aspetta a metterlo al sicuro avita dopotutto quello che acombinatoadesso

  • La pena di morte per questi @#?*%$i e la perizia psichiatrica anche per gli avvocati che decidono di difendere chi ha commesso un delitto così atroce .....

    • Avatar anonimo di Chiappalu ora
      Chiappalu ora

      Si faccia una paio di lezioni di base del diritto in democrazia. Solo dopo, torni a commentare, eviterà di dire baggianate, che ledono intelligenza, concetti base in democrazia, e principi ELEMENTARI del diritto.

  • Avatar anonimo di tina
    tina

    ma conscendo i suoi" trascorsi " di tossicodipendenza con problemi vari , dico io ma le autorita' non possono togliere la patente a questi individui , mai un controllo ? tante le volte che ritirano la patente a gente tranquillissima appena uscita da un ristorante che per poco superano il test ,e questi individui ubriachi sempre e strafatti meglio ,devono aspettare sempre che ci scappa il morto ?

    • Avatar anonimo di Chiappalu ora
      Chiappalu ora

      Questo è un commento intelligente. Sicuramente chi ha permesso a questo soggetto di circolare a piede libero dovrebbe essere sospeso dal servizio. Intendo il giudice che non ha confermato il fermo per la questione del fucile, e chi non gli ha ritirato la patente immediatamente. Si questa tragedia è anche opera della burocrazia bloccata.

    • Sono d'accordo con lei,purtroppo però per questi soggetti abituati a vivere al di fuori della legge penso non faccia alcuna differenza avere o no la patente. Per di piú ora guidare senza avere la patente non rappresenta reato penale.

    • Cara Tina le autorità a cui ti riferisci non prendono iniziative ma applicano le leggi..... se non vine ritirata la patente è perchè non si può fare o perchè (colpa del troppo garantismo) viene lasciata tropppa interpretazione a chi deve decidere . Il problema sono le cattive leggi fatte da gente votata da me e da te !!!! Ad esempio vogliamo parlare del fatto, che proprio in questi giorni, i nostri amati politici hanno depenalizzato la guida senza patente.....???? A me la domanda sorge spontanea ..............PERCHE' ???????

  • Avatar anonimo di Ivo
    Ivo

    @#?*%$o! Da dargli l'ergastolo diretto senza processo e senza diritto di difesa e non farlo più uscire nemmeno per l'ora d'aria.

  • Ed aggiumgo che il veicolo non è nemmeno coperto da assicurazione. La pena di morte!!!

  • Tatuaggi collana e pose da duro....lu classico XXX leccese...se nn trova magistrati peggiori di lui dovrebbe marcire in galera.

    • Avatar anonimo di Chiappalu ora
      Chiappalu ora

      non è di Lecce

  • 30 anni di galera

  • Qui nel Salento non ce rispetto per i ciclisti , al nord Italia invece e' diverso , li c'è la cultura della bici.

    • Avatar anonimo di Chiappalu ora
      Chiappalu ora

      Viva felice Biagio, nel suo mondo di luoghi comuni e di fantasie.

    • Infatti nel Salento c'è la caccia al ciclista, come ne vediamo uno gli tiriamo sopra. Biagio che xxxx dici?

      • LecceseDoc...lo sa che a caccia chiusa...per il sig. Biagio....si puo' anche sparare ai ciclisti? :-) :-)

      • Non hai capito un xxxx.

        • Visto che non ho capito, chiarisci il tuo concetto. Pensi che con una cultura per la bici , questa tragedia sarebbe stata evitata? In che modo?

        • Avatar anonimo di tina
          tina

          abbiamo capito quello che hai scritto , che dici ?

Notizie di oggi

  • Cronaca

    In tre lo accerchiano sotto casa, commerciante pestato e rapinato

  • Salute

    I salentini? Forti di cuore, ma consumano troppi farmaci per asma

  • Attualità

    Volo in elicottero: il disseccamento degli ulivi spaventa il ministro Centinaio

  • Cronaca

    Prigioniera in casa e minacciata di morte: inflitti due anni e mezzo al convivente

I più letti della settimana

  • Attacco allo stand della Lega nella piazza, ragazza contusa

  • Oltre 1 chilo di cocaina, arrestato il fratello del boss del clan "Vernel"

  • Esalta il fisico con gli abiti giusti

  • Far West vicino alla banca: spari in aria, rapinati 35mila euro

  • Intonano cori da stadio a Pescara, leccesi aggrediti. Uno accoltellato

  • Malore improvviso, cameriere cade e batte la testa: in codice rosso

Torna su
LeccePrima è in caricamento