Trepuzzi: cittadinanza onoraria al professor Naccarato

La celebrazione venerdì 26 ottobre 2007, alle 19, nell'aula consiliare del Comune

Venerdì 26 ottobre 2007, alle 19, nell'aula consiliare del Comune di Trepuzzi, sarà consegnata l'onorificenza civica Trepuzzi d'Onore ad Antonio Giuseppe Naccarato, docente di Anatomia patologica all'Università degli Studi di Pisa. "Abbiamo voluto conferire il Trepuzzi d'onore al professor Giuseppe Naccarato - ha affermato il sindaco, Cosimo Valzano - non solo per i suoi meriti accademici, egli è infatti un ottimo medico e uno stimato studioso, ma anche per il suo valore umano. Il dottor Naccarato è, infatti, un punto di riferimento per molti nostri concittadini che si recano a Pisa per interventi e controlli, spesso molto delicati".
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"La sua preparazione si evince dal curriculum, mentre la sua sensibilità e la sua disponibilità le conoscono tutti quelli che hanno avuto la fortuna di avere a che fare con lui. È un medico umano, stimato dai suoi colleghi e molto disponibile. La comunità scientifica internazionale gli riconosce grandi meriti di studioso ed anche la Città di Livorno gli ha conferito la cittadinanza onoraria per meriti scientifici".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Salvato in extremis dal suicidio, in mano un biglietto d'addio incompiuto

  • Estorsione ai bar e riciclaggio: oltre all'ex senatore, in manette militare salentino

  • Fra serra e casa una piccola fabbrica della marijuana: arrestato

  • Arrivi da fuori regione: 20mila entro domenica, uno su tre dalla Lombardia

  • Notte di fuoco: distrutte quattro auto e danni a negozi. Immortalato un uomo

  • Spaccio di stupefacenti, armi e rapine, in 23 davanti al giudice

Torna su
LeccePrima è in caricamento