Ladri scavalcano di notte nella ditta, in fuga con due autocarri dotati di gru

Il furto è avvenuto ai danni di un'azienda di demolizioni con sede a Trepuzzi. L'area è videosorvegliata. Indagano i carabinieri

TREPUZZI – Due costosi mezzi da lavoro svaniti nel nulla. Il furto, per un danno da decine di migliaia di euro, è stato messo a segno ieri sera, nella sede della Edil Fortunato Srl, azienda specializzata in particolare, nel settore delle demolizioni. La denuncia è stata presentata questa mattina presso la stazione dei carabinieri di Trepuzzi.

Il plesso si affaccia sulla strada provinciale 357, che collega Trepuzzi a Squinzano, ma gli ingressi si trovano in una stradina laterale, che si addentra nelle campagne. Ed è qui che nella tarda serata, approfittando del buio, alcuni malviventi, dopo l’orario di chiusura delle attività, si sono introdotti, scavalcando il recinto, per poi spaccare la serratura e aprire il cancello, in modo da uscire con i veicoli prescelti. I quali si trovavano nell’area adibita a parcheggio dei mezzi di lavoro della ditta.

Si tratta, in entrambi i casi, di mezzi con gru montata nel cassone, due Fiat Iveco, di cui uno modello Eurocargo. Mezzi di questo tipo fanno gola per svariati motivi. Spesso prendono altre vie, vengono trasferiti all’estero. In altri casi, invece di essere ricettati, sono impiegati per tentare di mettere a segno furti ingenti, usando i bracci meccanici, per esempio, per sradicare i bancomat. I militari dipendenti dalla compagnia di Campi Salentina si stanno avvalendo delle videocamere di cui è servita l’area per cercare di risalire agli autori del furto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Villa confiscata fin dal 2015, ma lui era sempre lì: sgombero forzato

  • Costrette a prostituirsi anche con il maltempo, in manette lo sfruttatore

  • Preoccupazione per il vento delle prossime ore: allerta “gialla” sul Salento

Torna su
LeccePrima è in caricamento