Tribunale al gelo, monta l’ira di avvocati e dipendenti. Caldo entro il 15 gennaio

Dopo le sollecitazioni, il presidente della Corte d’Appello ha spiegato che i lavori saranno ultimati entro metà mese

LECCE - Il Palazzo di giustizia di viale de Pietro è al gelo ormai da giorni. Tanto che alcuni dipendenti si sono attrezzati di coperte e stufette. Ma manca poco e tornerà il caldo. “I lavori all’impianto termico dovranno essere ultimati per contratto entro il 15 gennaio”, lo ha chiarito il presidente della Corte d’Appello Roberto Tanisi che in questi giorni è stato sollecitato da più parti: dalla presidente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati Roberta Altavilla e dai sindacati, Cisl Fp e Confsal-Unsa, in merito ai tempi  e a possibili soluzioni per sopperire all’assenza di riscaldamento.  

Proprio questa mattina, il presidente ha avuto un incontro con il segretario territoriale Giovanni Farchi e con una delle dirigenti della Cisl Fp Roberta Armenise, durante il quale ha spiegato che l’intervento (eseguito grazie al finanziamento ottenuto dal ministero della Giustizia) sarà completato entro la metà del mese.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Schianto sul palo, l'auto si ribalta: muore due ore dopo in ospedale

  • Cronaca

    Viaggi e cene con i soldi dell’Ateneo: inflitti due anni e tre mesi di reclusione all’ex rettore

  • Attualità

    Affetto da rara malattia, vola in Spagna per l'Erasmus: una storia di buona sanità

  • Cronaca

    Ladri negli uffici di polizia locale, rubati 4mila euro e due personal computer

I più letti della settimana

  • Fa un incidente e chiede aiuto: il "soccorritore" tenta di stuprarla

  • Il futuro abiterà a Caprarica di Lecce, il borgo dove le case costano "1 euro"

  • Vigilante si uccide con una pistola: secondo suicidio simile in poche ore

  • Schianto sul palo, l'auto si ribalta: muore due ore dopo in ospedale

  • Precipita dal tetto del capannone che voleva comprare, muore sul colpo

  • Brillantante servito invece di acqua, ispezioni di Nas e Asl nel bar

Torna su
LeccePrima è in caricamento