Infilano fogli di giornale nel cofano per bruciare l'auto di un'infermiera

E' successo a Tricase, in tarda serata. Sul posto i vigili del fuoco del distaccamento locale e i carabinieri. Il rogo limitato alla parte anteriore. Al momento non è chiaro il movente dell'atto palesemente doloso

TRICASE – Per bruciare - o almeno tentare di farlo - una Peugeot 508, qualcuno ha pensato bene, questa volta, di usare un metodo antiquato: non diavolina o benzina, ma fogli di giornale, conficcati nelle fessure del cofano e infiammati con un accendino o qualche fiammifero. I danni non sono stati estesi, limitandosi alla parte anteriore del veicolo, ma rimane il gesto, sconsiderato e, per ora, misterioso. Solo l’ennesimo di una serie interminabile.

E’ successo intorno alle 23,30 a Tricase, in largo Santa Lucia. I vigili del fuoco del distaccamento di Tricase, avvisati subito, in breve sono arrivati sul posto e hanno impedito che le fiamme si propagassero ulteriormente. E, poco dopo, sono arrivati anche i carabinieri per gli accertamenti. Si tratta di un’autovettura di proprietà di una donna di 50 anni. Lavora come infermiera presso l’ospedale “Cardinale Panico”. Incensurata, così come marito e figli. Insomma, una famiglia tranquilla e perbene, vittima, come già successo a centinaia di altri salentini, di un gesto barbaro.

Quello degli incendi di vetture è uno dei fenomeni più diffusi. Spesso, il modo che in tanti trovano più semplice ed efficace per risolvere anche piccole e futili dispute. I militari stanno verificando se vi siano videocamere in zona che abbiano immortalato qualche movimento sospetto.   

Potrebbe interessarti

  • Allergia al nichel: i sintomi e gli alimenti da evitare

  • I rimedi fai da te contro la micosi alle unghie

  • Fa davvero male dimenticarsi di cambiare le lenzuola?

  • Rimedi contro gli scarafaggi

I più letti della settimana

  • Scontro fra più veicoli sulla statale 274, muore donna travolta da un autocarro

  • Il malore improvviso, la caduta sull'asfalto. E poi arrivano gli angeli del 118

  • Batte con violenza fra collo e schiena sul fondale basso, 22enne in codice rosso

  • Affiancato e minacciato con pistole, costretto a cedere la sua moto

  • "Quell'uomo era morto. Una forza interiore mi ha spinto ad andare avanti"

  • Suv fuori controllo punta su di lei: con istinto felino la donna si mette in salvo

Torna su
LeccePrima è in caricamento