Tromba d'aria su centro e basso Salento, rischia anche di deragliare un treno

A Parabita convoglio urta su un tronco crollato. Emergenza dalle 6 del mattino, ma più tardi i forti venti anche su Ugento e Taurisano. Coppia in ospedale

LECCE – La pioggia si è abbattuta su Lecce e provincia per tutta la notte. Costante, sebbene mai con la violenza delle scorse settimane, quando sono rimasti allagati garage e scantinati, con acqua anche al di sopra del metro e mezzo d’altezza.

Poi, all’improvviso, il finimondo. Fra le 4,30 e le 6 del mattino, l’area centrale del Salento è stata colpita da una vera e propria tromba d’aria. Raffiche di burrasca sulla Puglia meridionale, in fin dei conti, erano previste nell’ultimo bollettino meteo diramato, valido dalle 14 di ieri per le 34 ore successive. E il fenomeno, con tanto di allerta gialla, si è puntualmente verificato quasi al sorgere di un sole reso opaco dalle nubi incombenti.

Fra i centri più colpiti, Collepasso, Alezio, Parabita, Neviano. Ma non sono stati risparmiati dai danni anche altri punti, fra cui Galatina (nella zona del Villaggio Azzurro, le cosiddette casermette) e dintorni (specie Noha), già di recente colpiti da una violenta ondata di maltempo, la periferia di Lecce, le vicinanze del centro commerciale di Cavallino. E non sono mancati problemi ai cavi dell’Enel, con tutte le conseguenze del caso per alcuni centri, e capannoni scoperchiati.

Un vento impietoso ha dunque abbattuto muretti, spaccato rami e fatto crollare interi alberi, che hanno invaso diverse strade e colpito edifici. Non ci sono stati feriti (almeno nelle prime ore del giorno), ma una situazione molto pericolosa s’è verificata qualche minuto dopo le 6 del mattino lungo i binari dei treni di Ferrovie del Sud Est.

Qui, fra Parabita e Tuglie (compreso nella tratta Casarano-Novoli), un immenso tronco di pino si è spezzato, cadendo proprio sulla strada ferrata. La frenata del convoglio non è stata sufficiente a evitare l’impatto. La motrice vi è finita sopra, sollevandosi di netto. Il treno è deragliato in parte. A bordo c’erano solo macchinista e capotreno. Per fortuna, entrambi ne sono usciti illesi.

Video: la perturbazione sul Salento

Sul posto sono intervenuti vigili del fuoco, agenti di polizia del commissariato di Gallipoli, carabinieri della stazione di Parabita. Il treno in questione è il 322 Casarano - Novoli, partito da Casarano alle 6. All'opera per rimuovere il tronco e ripristinare la circolazione, anche quindici tecnici di Fse. Fin quando non sarà terminata l'emergenza, sarà attivo un servizio sostitutivo con bus tra Tuglie e Matino.

Ma se è stata questa, sicuramente, la situazione più particolare, anche in altri punti non sono mancati seri problemi, tanto che il centralino dei vigili del fuoco è stato letteralmente assediato di telefonate. 

Nel basso Salento coppia in ospedale

Nelle zone più colpite sono stati inviati rinforzi da Lecce, Maglie, Veglie e persino Tricase. E gli effetti dell'ondata di maltempo, più avanti nelle ore, si sono notati anche in altre aree, scendendo verso il basso Salento, come testimonia, per esempio, questo video inviato da una nostra lettrice e che arriva da Taurisano e altre immagini da Ugento, in particolare nell'area nei pressi del cimitero. Anche qui, alberi precipitati e tetti scoperchiati.

A Taurisano, è rimasto ferito a una gamba (sospetta frattura) il titolare della ditta "Troisio" che realizza di manufatti in cemento. L'azienda si trova sulla strada per Casarano. Lucio Troisio, 33enne, e la moglie, 34enne, incinta, sono stati travolti dalla furia della burrasca mentre si trovavano in un piccolo ufficio prefabbricato in legno e plexliglass. La struttura è stata letteralmente sbalzata dalle raffiche di vento.

Video: una potenza indescrivibile

L'uomo è stato soccorso e portato in ospedale con una ferita a una gamba. La moglie, a sua volta, è stata condotta per accertamenti al "Cardinale Panico" di Tricase, anche se non ha riportato lesioni. Sul posto oltre ai vigili del fuoco, anche il commissariato locale di polizia e il 118. La Sala operativa regionale, intanto, ha attivato le associazioni del coordinamento provinciale di Protezione civile sulla zona di Parabita e Taurisano. Le squadre saranno in ausilio ai vigili del fuoco presenti sul posto.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Lecce usa la nostra Partner App gratuita !

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (6)

  • Beh, mo, treno... dai

  • Un incidente nella norma quando soffia un vento così forte, quello che mi sorprende è la totale mancanza di paseggeri.

  • Dalla foto sembra proprio che l'albero si trovi in proprietà ferroviaria. Se così fosse spettava proprio alle amate FSE la manutenzione dell'albero e quindi che la prendessero con loro stessi!!!!!

  • …..E' andata bene…, ma cosa aspettano sti scienziati di amministratori di comuni province regioni enti, a fare abbattere tutti questi alberi ai margini di strade ferrovie e quant'altro,(Vedi Roma)quello che successo.

  • Alberi peraltro manutenuti male non dovrebbero esistere in prossimità di strade o linee ferroviarie. E' di questi giorni sulla SS 7 ter Campi S. - Lecce la rimozione delle radici che fuoriuscivano dall'asfalto con rattoppo del manto stradale. Sicuramente sono venuti meno i dossi provocati dalle radici ma anche la stabilità dell'albero... alla prossima tromba d'aria...

  • Infatti con i treni Sud est si viaggia sicuri. A 10 km/h cosa vuoi che succeda? Poi non ci sono neanche i passeggeri! I pericoli della Sud est sono per gli automobilisti per via dei passaggi a livello qualche volta aperti mentre passa il treno!!!!! Basta fermarsi, scendere e guardare a destra e sinistra prima di attraversare con l'auto!!!!

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Sesso con il pm per avere vantaggi, l'avvocatessa sotto torchio per un'ora

  • Cronaca

    "Favori & Giustizia", il direttore generale dell'Asl Narracci respinge le accuse

  • Cronaca

    Il "sistema Arnesano" andava fermato, la denuncia dei suoi stessi colleghi

  • Attualità

    Più navette e 1350 parcheggi gratis nel week end, in centro si paga in sei festivi

I più letti della settimana

  • Sesso e regali per favori e processi: in arresto un pm, dirigenti sanitari e avvocata

  • Travolto da un’autovettura, un 62enne perde la vita davanti alla moglie

  • Ore di apprensione a Casarano: rintracciato di notte 22enne scomparso nel nulla

  • Forte boato squarcia il Nord Salento. L'Aeronautica: "Un bang sonico"

  • Bancarotta fraudolenta aggravata: quattro imprenditori in arresto

  • Inchiesta sesso&giustizia, Altavilla: “Triste pagina, ma indagine non è condanna”

Torna su
LeccePrima è in caricamento