Trova il figlio riverso per terra in camera. Mistero sulla morte di un 30enne

Giorgio Margarito è stato trovato privo di vita nella sua stanza da letto. Il fatto nel primo pomeriggio di oggi. La triste scoperta è stata fatta dalla madre. Il pubblico ministero di turno, Roberta Licci, ha disposto l'autopsia

Carabinieri dentro Parabita (foto di repertorio).

 

PARABITA – E’ mistero, a Parabita, dove un giovane di 30 anni, Giorgio Margarito, è stato trovato privo di vita nella sua stanza da letto, nel primo pomeriggio di oggi. La triste scoperta è stata fatta dalla madre, che, intorno alle 13,30 si è recata in camera per destarlo, dato che stava riposando. Una volta aperta la porta, con sconcerto s’è accorta che il figlio era riverso per terra, supino, nei pressi del letto, e che non dava segni di vita.

La donna, che abitava da sola con il giovane, ha subito chiamato il 118 e sul posto sono intervenuti i sanitari a bordo di un’ambulanza. Purtroppo, però, non hanno potuto fare null’altro che costatarne il decesso. Nell’abitazione, in via Pino Arciprete, sono arrivati anche i carabinieri della compagnia di Casarano, per un sopralluogo. Accertato che non s’è trattato di un fatto di natura violenta, resta ancora oscuro il motivo del decesso.

Il pubblico ministero di turno presso la Procura della Repubblica di Lecce, Roberta Licci, ha disposto che venga svolta l’autopsia per stabilire cos’abbia fermato il cuore di Margarito. L’esame necroscopico si svolgerà ad inizio settimana presso la camera mortuaria dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove la salma è stata trasportata. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Sport

      Il Lecce torna a vincere al Via del Mare: doppietta di Lepore e Caturano

    • Politica

      Delli Noci molla gli ormeggi: “Non sono un bussolotto in mano a qualcuno”

    • Gallipoli

      Notte di fuoco tra Gallipoli e Nardò: il bilancio è di sette mezzi distrutti

    • Galatina

      Ladro in manette dopo le urla del proprietario. Anche due 19enni nei guai

    I più letti della settimana

    • Sequestro da un milione e 600mila euro: nella mani della Dia patrimonio di Schipa

    • Indagine lampo dopo le tre rapine: blitz a "Panareo", scattano arresti

    • Scontro fra Suv e Ape, 63enne in codice rosso al "Vito Fazzi"

    • Il pigiama prende fuoco per la stufa a gas, ustionato un bimbo di 8 anni

    • Banda scatenata: tre rapine in mezzora a supermercati e farmacia

    • Processo "Eclissi", il collaboratore: "I manifesti elettorali? Un affare del clan"

    Torna su
    LeccePrima è in caricamento