Truffa continuata in concorso, ricorso inammissibile: finisce in carcere

Martino Congedi, 54enne di Supersano, arrestato. La pena residua è di tre anni e undici mesi. I fatti avvenuti dal 2006 al 2008

SUPERSANO - Truffa continuata in concorso. Questi i reati imputati a Martino Congedi, 54enne di Supersano, che questa mattina è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Ruffano.

L’ordine di esecuzione per la carcerazione è stato emesso dalla Procura generale presso la Corte di appello di Lecce. Il provvedimento, in questo caso, scaturisce in seguito alla dichiarazione di inammissibilità del ricorso presentato in Cassazione.

CONGEDI MARTINO-2E’ divenuta quindi esecutiva la sentenza della Corte di appello, associata ad una condanna per il reato, commesso Supersano tra il 2006 e il 2008. Congedi è stato quindi trasferito presso la casa circondariale di Lecce, dove dovrà scontare una pena residua di tre anni e undici mesi.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Il silenzio è una cura, fa bene a corpo e mente: ottimi motivi per tacere

  • “Non lasciamo gli anziani soli in casa”: appello degli psicologi pugliesi

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

I più letti della settimana

  • Infarto per una bimba di 1 anno. Anche un bagnante rischia malore davanti alla scena

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Bambino pesca un osso in mare. E si scopre essere una tibia umana

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

Torna su
LeccePrima è in caricamento