Truffa continuata in concorso, ricorso inammissibile: finisce in carcere

Martino Congedi, 54enne di Supersano, arrestato. La pena residua è di tre anni e undici mesi. I fatti avvenuti dal 2006 al 2008

SUPERSANO - Truffa continuata in concorso. Questi i reati imputati a Martino Congedi, 54enne di Supersano, che questa mattina è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Ruffano.

L’ordine di esecuzione per la carcerazione è stato emesso dalla Procura generale presso la Corte di appello di Lecce. Il provvedimento, in questo caso, scaturisce in seguito alla dichiarazione di inammissibilità del ricorso presentato in Cassazione.

CONGEDI MARTINO-2E’ divenuta quindi esecutiva la sentenza della Corte di appello, associata ad una condanna per il reato, commesso Supersano tra il 2006 e il 2008. Congedi è stato quindi trasferito presso la casa circondariale di Lecce, dove dovrà scontare una pena residua di tre anni e undici mesi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Violento schianto in centro, coinvolto il musicista Nando Popu

  • Carabiniere e “Le Iene” sott’accusa, chiesti 100mila euro di risarcimento

  • Spaccio di droga: in 14 a processo. Tra loro l’imprenditore dei vini Gilberto Maci

  • Buco sul muro del negozio di abbigliamento nel centro commerciale: il furto fallisce

  • Nuova ondata di maltempo: allerta arancione in attesa delle violente raffiche di vento

  • Ladri violano una casa e trovano 10mila euro in una borsa e gioielli

Torna su
LeccePrima è in caricamento