Truffa continuata in concorso, ricorso inammissibile: finisce in carcere

Martino Congedi, 54enne di Supersano, arrestato. La pena residua è di tre anni e undici mesi. I fatti avvenuti dal 2006 al 2008

SUPERSANO - Truffa continuata in concorso. Questi i reati imputati a Martino Congedi, 54enne di Supersano, che questa mattina è stato arrestato dai carabinieri della stazione di Ruffano.

L’ordine di esecuzione per la carcerazione è stato emesso dalla Procura generale presso la Corte di appello di Lecce. Il provvedimento, in questo caso, scaturisce in seguito alla dichiarazione di inammissibilità del ricorso presentato in Cassazione.

CONGEDI MARTINO-2E’ divenuta quindi esecutiva la sentenza della Corte di appello, associata ad una condanna per il reato, commesso Supersano tra il 2006 e il 2008. Congedi è stato quindi trasferito presso la casa circondariale di Lecce, dove dovrà scontare una pena residua di tre anni e undici mesi.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

    Notizie di oggi

    • Cronaca

      Posso scattarti delle foto? Ma è solo una scusa per molestarla. Arrestato

    • Cronaca

      Galleria Condò, Anas preme per terminare i lavori prima di agosto

    • Cronaca

      Rapinatore nel centro scommesse, in fuga con 3mila 500 euro

    • Cronaca

      Fermati con ordigni esplosivi modificati con chiodi, due restano in carcere

    I più letti della settimana

    • Colpito in pieno in bicicletta da un'auto, in ospedale in codice rosso

    • Seguono le tracce lasciate dai ladri e trovano la refurtiva per 30mila euro

    • A spasso in auto nella 167 con una pistola nella cinta: bloccato 28enne

    • Falsi incidenti, sei indagati dopo segnalazione di compagnie assicurative

    • Agguato ai baresi, indagini in corso. Dimesso il tifoso ferito

    • In giro con i fari posteriori spenti, nel portabagagli oltre due chili di eroina

    Torna su
    LeccePrima è in caricamento