homemenulensuserclosebubble2shareemailgoogleplusstarcalendarlocation-pinwhatsappenlargeiconvideolandscaperainywarningdotstrashcar-crashchevron_lefteurocutleryphoto_librarydirectionsshoplinkmailphoneglobetimetopfeedfacebookfacebook-circletwittertwitter-circlewhatsapptelegramcamerasearchmixflagcakethumbs-upthumbs-downbriefcaselock-openlog-outeditfiletrophysent_newscensure_commentgeneric_commentrestaurant_companiessunnymoonsuncloudmooncloudrainheavysnowthunderheavysnowheavyfogfog-nightrainlightwhitecloudblackcloudcloudyweather-timewindbarometerrainfallhumiditythermometersunrise-sunsetsleetsnowcelsius

Ubriachi sfondano la vetrata del negozio "La Cicogna"

In trasferta da Gallipoli a Lecce per ubriacarsi e aspettare la Pasqua con un atto vandalico compiuto nella notte in pieno centro, ai danni del negozio di abbigliamento per bambini. Cinque denunciati

Via Trinchese, la vetrina centrale del negozio per l'infanzia presa di mira dai vandali
LECCE - In trasferta da Gallipoli a Lecce per ubriacarsi e aspettare la Pasqua con un bell'atto vandalico compiuto nella notte in pieno centro, ai danni del negozio di abbigliamento per bambini "La cicogna", i cui locali sono disposti ad angolo tra piazza San'Oronzo e via Trinchese.

Solo che alla combriccola è andata male: cinque ragazzi, tra 21 e 25 anni, quattro i maschi, tutti di Gallipoli, 17enne la loro amica, residente a Milano, sono stati denunciati dalla polizia per danneggiamento aggravato.

Tutto è accaduto poco prima le 3 di notte, orario in cui è giunta la segnalazione alla centrale operativa del 113. A quel punto una volante ha raggiunto piazza Sant'Oronzo. Lì gli agenti hanno verificato che la parte inferiore della vetrata del negozio che si affaccia su via Trinchese, adiacente l'ingresso dell'attività commerciale, era stata infranta.

Pochi metri più in là, il gruppo di scapestrati che forse festeggiava la bravata: bottiglie di birra in mano, salti e balli sotto i fumi dell'alcol.

E così, dalle indagini svolte sul posto, gli agenti di polizia hanno avuto conferma che gli autori del gesto erano stati proprio loro, i cinque ragazzi. Fermati, sono stati accompagnati presso gli uffici della Questura di Lecce, dove ognuno si è beccato un una denuncia per danneggiamento aggravato. E costretti anche a pagare i danni.

Intanto i titolari del negozio hanno dovuto bloccare l'ingresso così come hanno potuto, in attesa di sostituire la vetrata, proprio per evitare che qualche malintenzionato possa entrare nei locali, badando inoltre a esporre tanto di cartello che recita "zona video sorvegliata". Ogni movimento nelle vicinaze, infatti, sarà in queste registrato.
Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • Trogloditi, che cosa si può dire di gente il cui livello di civiltà precede quello dell'uomo delle caverne?

  • E' la nuova meta dei giovani: ubriacarsi fino a sballare. Si ritroveranno con una cirrosi epatica a tren'anni, per il momento avranno a che fare con avvocati e giudici e sono c. amari.

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Il solaio sprofonda in piena notte, donna si salva per miracolo

  • Cronaca

    Roghi a volontà. E nella masseria distruggono auto e mezzi agricoli

  • Cronaca

    Boato a Gallipoli: esplosione in un appartamento di un palazzo

  • Cronaca

    Operazione "estate sicura": strage di patenti nel gallipolino, 52 quelle sequestrate

I più letti della settimana

  • Schianto fatale in moto in pieno centro. Perde la vita un centauro

  • Forte impatto, due auto capovolte: ferito rischia di perdere un braccio

  • Madonna stregata dal Salento? La cantante "avvistata" nel cuore di Lecce

  • Incidente da film d'azione: auto si sollevano nella sottovia

  • La mattinata dei bimbi in fuga: uno scappa per un gatto, l'altro percorre chilometri

  • Boato squarcia l’area ionica, aereo militare infrange barriera del suono

Torna su
LeccePrima è in caricamento