Ore di ansia a Ugento: anziano di 86 anni scomparso, ricerche in corso

Antonio Rizzo, pensionato, è uscito questa mattina con il suo motocarro Ape e non ha fatto rientro. In serata vigili del fuoco e protezione civile hanno iniziato a battere le zone di campagna attorno al paese anche con i cinofili

UGENTO – Sono ore di forte ansia per una famiglia di Ugento. Fin da questa mattina, non si hanno più notizie di Antonio Rizzo, pensionato 86enne. Le ricerche sono partite ufficialmente in serata, verso le 19, quando la famiglia ha richiesto il supporto dei vigili del fuoco, che si sono attivati con la protezione civile. Sempre in serata, una figlia di Rizzo ha pubblicato un post sul gruppo “Sei di Ugento”, appellandosi a tutta la cittadinanza. Nella zona di Ugento anche il nucleo cinofilo dei vigili del fuoco.

Rizzo si è all0ntanato a bordo di un motocarro Ape di colore blu chiaro. Al momento della scomparsa, indossava una camicia azzurra e pantaloni marroni. Il motocarro ha una particolarità che lo distingue, un adesivo frontale, con scritta bianca: “Attenzione!!! Proprietà privata Uccio Rizzo” (ben visibile nella foto) e che è da tenere a mente in caso di avvistamento in zona di veicoli simili. Per motivi di salute, l’anziano, che ha domicilio al civico 41 di via Vittorio Franza, potrebbe non ricordare la strada del ritorno. La richiesta è rivolta a chiunque, fra Ugento e dintorni, avesse notizie: avvisare subito la famiglia o le autorità.    

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco in contromano, causa incidente con una vittima: conducente in arresto

  • Cade da un'altezza di dieci metri praticando il parkour: 16enne in gravi condizioni

  • Agenzia funebre nel mirino: data alle fiamme da ignoti, del tutto distrutta

  • Suv scorrazzano tra studenti e bagnanti. E si tenta di deviare lo sbocco a mare dell'Idume

  • Dalla perquisizione della vettura spunta la droga: coppia di fruttivendoli nei guai

  • Travolto da un’auto sulla litoranea di Santa Cesarea Terme: grave un ciclista

Torna su
LeccePrima è in caricamento