Un 67enne morto da giorni in casa, i carabinieri sfondano la porta a spallate

Il triste ritrovamento ieri sera in un'abitazione del centro storico di Copertino. I vicini si sono insospettiti non vedendolo più né entrare, né uscire

La tenenza di Copertino.

COPERTINO – Era morto da giorni, ma nessuno se n’era accorto. Solo alcuni vicini, allarmati dalla sua assenza decisamente troppo prolungata, hanno iniziato a sospettare che potesse essere accaduto qualcosa. Per questo, ieri sera hanno chiamato i carabinieri, spiegando che, a memoria, non lo vedevano né entrare, né uscire da casa, pressappoco da una settimana.

Vittima del dramma della solitudine, un 67enne di Copertino. Il decesso, e su questo non ci sono dubbi, è avvenuto per cause naturali. Il cuore ha smesso di battere qualche giorno addietro e il malcapitato è caduto sul pavimento. Probabile che l’uomo sia spirato in maniera fulminea.

Separato da tempo, viveva isolato e in uno stato precario, in un’abitazione del centro storico. Alcuni vicini hanno deciso di chiamare i carabinieri della tenenza proprio perché insospettiti dal fatto di non vederlo da giorni. E i militari, arrivati sul posto, sono stati costretti a sfondare la porta a spallate, dopo aver invano provato a chiamare l’uomo da fuori. Una volta dentro, si sono trovati davanti a una scena molto triste: il corpo era in stato di decomposizione.

Una breve analisi dei luoghi ha permesso di escludere una morte violenta. Nessun segno d’effrazione su porte e finestre e, d’altro canto, la chiave era ancora inserita nel buco della serratura e il portafogli posato sul comodino, accanto al letto. Il corpo è stato affidato alla famiglia dopo le ispezioni mediche.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Vende l’auto a una donna, poi pretende altri soldi: militari gli tendono un tranello

  • Dopo il tamponamento continua la marcia verso casa senza una ruota

Torna su
LeccePrima è in caricamento