Un'altra notte di roghi nel Salento, alle fiamme le auto di due donne

Il primo episodio è avvenuto a Lecce, in via Idomeneo, nel cuore del centro storico. Il secondo a Racale. In entrambi i casi indagono i carabinieri

Segni di bruciatura sull'auto in via Idomeneo, a Lecce.

LECCE – Ancora una notte di roghi e auto bruciate nel Salento. Il primo caso in via Idomeneo a Lecce, dove i carabinieri della stazione Santa Rosa sono intervenuti dopo la segnalazione di un incendio, probabilmente per cause di origine dolosa, di una Toyota Rav4, di proprietà di una donna di 46 anni.

Le fiamme, che sono state domate dai residenti della zona e dai vigili del fuoco di Lecce, hanno danneggiato lievemente la ruota posteriore destra e alcune parti in plastica della parte posteriore destra dell’autovettura. Indagini in corso da parte dei militari dell’Arma. L'aspetto particolare sul quale si concentra giocoforza parte  delle indagini è che in via Idomeneo gli incendi di auto sono una costante da tempo. Basti pensare che a marzo furono bruciati due veicoli nel giro di pochi giorni. 

Il secondo episodio a Racale dove, poco dopo le 2, i militari della locale stazione sono intervenuti in via Piemonte. Un incendio ha completamente distrutto una Fiat Punto di una 76enne, anche se in uso alla figlia 42enne. Sul posto, per domare le fiamme e mettere in sicurezza la zona, i vigili del fuoco del distaccamento di Ugento. I carabinieri sono al lavoro per stabilire cause e modalità dell’incendio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scontro fra auto e bici, un volo di 10 metri. Muore infermiera 32enne

  • Cade dal cestello durante la potatura degli alberi. Muore operaio di 49anni

  • Investito da un’auto cade in un burrone profondo otto metri: giovane in Rianimazione

  • Assunzioni in Sanitaservice: pubblicato il bando per 159 posti

  • "Mi sta picchiando". Viene fermato due volte poco prima dell'alba e arrestato

  • In un casolare un fucile con matricola abrasa, cocaina ed eroina: 25enne in arresto

Torna su
LeccePrima è in caricamento