Una galatinese tra le vittime del sisma. Il Salento tra soccorsi e solidarietà

Domani un'unità speciale ei vigili del fuoco partirà per zone terremotate. Al "concertone" sette mega salvadanai per donare

LECCE – C’è anche una donna originaria di Galatina tra le vittime del terremoto che ha devastato l’Italia centrale. Si tratta di Marisa Marra, 62 anni, che da tempo aveva lasciato il Salento per trasferirsi ad Amatrice, una delle cittadine maggiormente colpite dal terremoto. Oltre alla 62enne, secondo quanto riportato dal quotidiano online Galatina.it, sono decedute sua figlia Alessandra Bonanni, 44 anni, e suo nipote David Carfagna, 26enne. Insieme conducevano un ristorante molto noto ad Amatrice, il Ma-Tru.

Marisa Marra, come detto, da anni aveva lasciato la sua città natale per trasferirsi nel Lazio. Nel Salento tornava raramente per far visita alla mamma, Pierina Decrocco, e alle sorelle Carmela e Lucia, che hanno commemorato la scomparsa della 62enne con un manifesto funebre apparso per le strade di Galatina.  

Il Salento, intanto, continua a essere impegnato in prima linea nelle ricerche e nelle operazioni di soccorso nelle zone terremotate. Domani mattina, intorno alle 8, una sezione operativa dei vigili del fuoco composta da nove unità, partirà dal comando di Lecce per raggiungere i luoghi colpiti dal sisma e darà il cambio alla sezione operativa di Taranto. Sempre domani ci sarà la partenza del nucleo cinofilo, con due conduttori e due cani, per dare il cambio ai colleghi già impegnati in questi giorni sulle zone colpite dal terremoto. Attualmente sul fronte del sisma vi sono due unità con i cani e personale del Gos (Gruppo operativo speciale).

Saranno sette, invece, i mega salvadanai installati all’ingresso dei varchi di accesso all’area del concerto finale de “La Notte della Taranta” a Melpignano, con le scritte: Emergenza Terremoto; La Puglia per la ricostruzione; Dona qui il tuo contributo”. Tutti i partecipanti al concertone, che a seguito dei drammatici eventi del Centro Italia si è trasformato in una maratona di solidarietà, potranno lasciare all’interno un contribuito che sarà destinato dalla Regione Puglia a un’opera di ricostruzione di una infrastruttura pubblica distrutta dal sisma.

I salvadanai sono stati collocati al varco della strada provinciale per Maglie, in viale Libertà, via Roma, via Galilei, via Cimitero, via Convento e al varco d’ingresso al backstage. Si potrà in questo modo contribuire a una causa importante. Inoltre, durante la diretta su Rai5 che inizierà questa sera alle 22.30, più volte, gli stessi artisti, sensibilizzeranno il pubblico a donare per le zone colpite dal sisma, così come sui videowall saranno costantemente trasmessi messaggi per incentivare le donazioni. Tutti gli artisti hanno deciso di devolvere l’intero cachet della serata in favore delle popolazioni di Lazio, Marche e Umbria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Droga ed estorsioni, maxi operazione della polizia: 72 ordinanze

  • Agguato in autostrada ai tifosi del Lecce: un mezzo dato alle fiamme

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Malore alla guida, schianto sullo spartitraffico: 25enne in codice rosso

  • Due sinistri di ritorno dal mare: un uomo deceduto, l’altro gravemente ferito

  • Covid-19, chi rientra dalle zone colpite deve comunicarlo ai sanitari

Torna su
LeccePrima è in caricamento