Uno danneggia il cancello della caserma, l’altro trovato con una cartuccia: deferiti

Nei guai, a Nociglia, un 35enne del luogo e un 39enne di Botrugno. Il secondo si trovava ai domiciliari

Foto di repertorio.

NOCIGLIA – Due denunce, nelle ultime ore, a Nociglia. Nel primo caso è finito nei guai F.A., un 35enne del posto: risponderà di resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale, oltre che di danneggiamento di edifici pubblici. Dopo essersi recato in caserma in stato di agitazione, ha inizialmente rifiutato di fornire la propria identità, per poi insultare i militari.

Come se non bastasse, ha anche danneggiato il cancello, manomettendo la serratura elettrica della caserma di Nociglia. Gli uomini dell’Arma hanno inoltre deferito in stato di libertà anche D.M.F., un 39enne di Botrugno, per inosservanza dei provvedimenti dell’autorità e detenzione abusiva di munizioni. L’uomo era sottoposto ai domiciliari da gip del Tribunale di Lecce per associazione per delinquere finalizzata al traffico illecito di sostanze stupefacenti.

Ma ha intrattenuto rapporti con pregiudicati, e poiché, a seguito di perquisizione domiciliare, è stato anche trovato in possesso di una cartuccia calibro 12, illegalmente detenuta, è finito nuovamente nei guai.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Codacons: tariffe telefoniche in grave aumento

I più letti della settimana

  • Infarto per una bimba di 1 anno. Anche un bagnante rischia malore davanti alla scena

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Bambino pesca un osso in mare. E si scopre essere una tibia umana

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Lei sul materassino spinto al largo, lui rischia di affogare per salvarla

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

Torna su
LeccePrima è in caricamento