Veleni e diffamazione, il governatore della Puglia sarà sentito in Procura a Lecce

Sarà sentito domani pomeriggio, negli uffici della Procura del capoluogo salentino, il governatore della Puglia Nichi Vendola, uno degli indagati al centro di un’articolata vicenda giudiziaria e di una storia di presunti veleni e accuse all’interno degli uffici giudiziari baresi. Vendola è accusato di aver diffamato la Digeronimo

LECCE – Sarà sentito domani pomeriggio, negli uffici della Procura del capoluogo salentino, il governatore della Puglia Nichi Vendola, uno degli indagati al centro di un’articolata vicenda giudiziaria e di una storia di presunti veleni e accuse all’interno degli uffici giudiziari baresi.

A dare avvio alla vicenda la missiva inviata dall’ex pm di Bari Desirèe Digeronimo e dal collega Francesco Bretone al procuratore della Repubblica di Bari e al procuratore generale presso la Corte d'Appello, in cui i due pubblici ministeri sollevavano dubbi sull'imparzialità del gup Susanna De Felice, che aveva assolto il presidente della Regione Puglia Nichi Vendola dalle accuse di abuso di ufficio. Secondo i firmatari della lettera, il giudizio della De Felice avrebbe potuto essere stato influenzato dalla sua amicizia con la sorella del governatore, Patrizia Vendola.

Quella lettera ha scatenato, oltre che mille polemiche, anche una querelle giudiziaria arrivata a Lecce, competente come distretto per i casi riguardanti magistrati baresi. Nel registro degli indagati sono finiti, oltre ai nomi della Digeronimo e Bretone, anche quello del governatore pugliese, accusato invece di aver diffamato la Digeronimo. Un’accusa basata sulle dichiarazioni rilasciate a "Radio 24" e in cui Vendola accusò il magistrato di averlo "perseguitato".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E’ stato lo stesso governatore a chiedere di essere sentito dopo la notifica dell’avviso della conclusione delle indagini preliminari. Si tratta di un passaggio importante in un’inchiesta piena di denunce e veleni, accuse e attacchi incrociati.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colpo alla Scu: droga ed estorsioni. Scatta il blitz, dieci arresti

  • Accoltella la madre e poi si lancia nel vuoto: tragedia in una famiglia salentina

  • Mistero a Nardò: dopo la cena con marito e figli scompare nel nulla

  • Vento e pioggia, strade trasformate in fiumi. Auto in panne e allagamenti

  • Rintracciata a Ostia: il 30 giugno, dopo cena, era uscita senza fare rientro

  • Cede il ponte, travolto da un'auto: 18enne con grave ferita a una gamba

Torna su
LeccePrima è in caricamento