Vernice rosa, sfregiata l'antica abbazia di San Mauro

Atto vandalico ai danni dello storico monumento della collina di Lido Conchiglie. Imbrattato il tetto e le pareti esterne. Sopralluogo di carabinieri e assessori di Sannicola. Denuncia contro ignoti

sanmauro.pink
SANNICOLA - Imbrattata e oltraggiata da un gesto vandalico a dir poco inqualificabile. Che offende la memoria storica e il patrimonio artistico del territorio salentino. E che getta nella sconforto gli sforzi di volontari, operatori culturali e amministratori del comune di Sannicola dediti al recupero e alla salvaguardia della storica chiesetta bizantina. L'antica abbazia di San Mauro, la scorsa notte, è stata imbrattata di vernice rosa "shocking". Un atto vergognoso.

Il tetto dell'immobile è stato completamente "dipinto" e anche le facciate esterne sono state di conseguenza rigate dalle scolature della vernice riversante da qualcuno sicuramente nel corso della notte appena trascorsa. E' questa la sconcertante scena che si è presentata davanti agli occhi dei carabinieri delle stazione di Sannicola, del sindaco Giuseppe Nocera e degli assessori del Comune di Sannicola giunti sul posto in queste ore, appena ricevuta la segnalazione del fatto.

Gli amministratori hanno provveduto a denunciare l'episodio alla Soprintendenza ai Beni Culturali di Lecce e stanno formalizzando anche la relativa denuncia per danneggiamento presso la locale stazione dell'Arma. Il tutto dopo il sopralluogo che si è concluso da pochi minuti sull'omonima collina di San Mauro che si affaccia sulla baia di Lido Conchiglie sul versante nord di Gallipoli

"Si tratta di un grave danno per uno dei monumenti bizantini più importanti d'Italia ultimamente interessato da lavori di consolidamento e messa in sicurezza del ciclo pittorico interno" riferisce l'assessore alla Cultura del Comune di Sannicola, Danilo Scorrano, "durante il quale sono emersi nuovi affreschi rimasti per secoli coperti, da parte dell'Amministrazione comunale che ne detiene la proprietà dal 2001. Gesto inqualificabile e infame, di cui non è giunta nessuna rivendicazione e di cui non si comprendono le motivazioni". Le indagini sono in corso.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Danneggiata l'edicola votiva della “Pietà” nel centro storico di Lecce

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Ricercato in Francia ma nel Salento per vacanza in Porsche: polizia lo aspetta all’uscita dall’acqua

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

  • Si allontana, attraversa la litoranea e raggiunge la scogliera: paura per un bimbo di 3 anni

Torna su
LeccePrima è in caricamento