Viaggio con le pulci, scatta la denuncia a Trenitalia

Tre laureate salentine sono state assalite dai parassiti sull'Intercity Lecce-Roma. Il fatto è accaduto tra il 27 ed il 28 settembre. Il Movimento di difesa del cittadino: "Non è la prima volta"

treno-3
Un viaggio verso la Capitale, con sorpresa. Una sorpresa alquanto sgradita per tre giovani laureate leccesi che nella notte tra il 27 e 28 settembre scorsi sono state letteralmente aggredite, in treno, dalle pulci. Un fatto increscioso e che le ragazze non hanno certo intenzione di lasciar passare sotto silenzio anche perché dovranno presto risalire sulle carrozze di quel treno che le porterà dritte dritte nella Capitale per ragioni di studio. L'assalto dei parassiti si è infatti consumato a bordo dell'Intercity Lecce-Roma che quotidianamente trasporta decine e decine di passeggeri dal Salento sino alla Capitale. Tra questi le tre giovani salentine che devono seguire un master post-laurea proprio in quel di Roma. Ed ecco perché dopo l'episodio hanno deciso di presentare una denuncia-querela contro Trenitalia in modo da evitare, per i prossimi ed imminenti viaggi, il ripetersi di incontri ravvicinati con i fastidiosi parassiti.

La situazione è stata resa nota dalla sezione leccese del Movimento di Difesa del Cittadino che ha sottolineato proprio la circostanza che le tre studentesse dovranno continuare a prendere lo stesso Intercity anche nelle prossime settimane. Così come si evidenzia che "non è certo la prima volta che accade un fatto simile sui treni italiani. E' bene che Trenitalia incominci ad essere condannata a pagare salati risarcimenti danni così effettuerà più controlli sulla salubrità e l'igiene delle vetture. E' a dir poco assurdo che continuino ad accadere simili fatti. Le tre dottoresse sono salite a Lecce ed hanno chiuso bene la porta del loro scompartimento per evitare nel corso della notte incontri sgraditi. Le pulci, però, erano già nella vettura e dopo un po' si sono fatte sentire". Un fatto analogo, non molto tempo addietro, si era verificato anche sul Lecce-Torino. E anche in quell'occasione denunce e disapprovazioni collettive investirono Trenitalia. Se le pulci preferiscono il treno, i viaggiatori paganti preferirebbero, viceversa, carrozze più pulite e soprattutto disinfestate.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cocaina e sostanza da taglio disseminate in casa, insospettabile nei guai

  • Fuoristrada sospetto: nel doppiofondo della barca mezza tonnellata di droga dall’Albania

  • Psicosi da Covid-19: falso allarme, ma treno bloccato in stazione a Lecce

  • Rapina un uomo per una collana, ma a 100 metri ci sono i carabinieri: presa

  • Vende l’auto a una donna, poi pretende altri soldi: militari gli tendono un tranello

  • Dopo il tamponamento continua la marcia verso casa senza una ruota

Torna su
LeccePrima è in caricamento