Soccorso a circa 200 metri dalla riva non ce la fa: annegato un sub

Un uomo di 47 anni di Villa Convento è spirato durante una battuta di pesca a Casalabate. Inutili i soccorsi da parte dei bagnanti e del 118

Foto di repertorio

CASALABATE (Squinzano) – Con i primi bagni, tornano anche le tragedie in mare. E’ successo questa mattina, nello specchio d’acqua antistante Casalabate, dove si è verificato il primo annegamento del 2016. Roberto Alemanno, un sub 47enne della frazione leccese di Villa Convento, munito di bombole d’aria ed equipaggiamento per una battuta di pesca, è spirato nel corso del primo pomeriggioInutili i soccorsi prestati dai bagnanti, e anche quelli dei bagnini di uno stabilimento vicino che hanno notato dei movimenti concitati al largo della marina.

Si sono infatti tuffati e hanno raggiunto l’uomo a circa  200 metri: la vittima, probabilmente colta poco prima da un malore, è stata trasportata a riva a nuoto. In spiaggia, ad attenderlo, gli operatori del 118 nel frattempo allertati dai presenti: hanno tentato disperate manovre per cercare di rianimarlo, ma si sono rivelate tutte vane. Sul luogo del drammatico episodio sono giunti i militari della guardia costiera dell'ufficio locale marittimo di San Cataldo, assieme ai carabinieri della stazione di Santa Rosa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La salma, intanto, è stata trasferita presso la camera mortuaria dell’ospedale “Vito Fazzi” di Lecce, dove resterà a disposizione dell’autorità giudiziaria e del medico legale, Alberto Tortorella, che eseguirà un’ispezione cadaverica per chiarire la natura del decesso e proseguire, qualora si rivelasse indispensabile, anche con l’autopsia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il corpo del sub: si era immerso per una battuta di pesca

  • Con una molletta da bucato si "liberava" della droga: scoperto e arrestato

  • Cerca di riparare l’antenna in casa dei suoceri, poi precipita dal tetto: muore un 60enne

  • Giovane leccese aggredisce a pugni e manda in ospedale militare barese

  • In primavera tornano le formiche: come combattere l'invasione in casa

  • Orrore in casa: tenta di dare fuoco alla moglie con liquido infiammabile

Torna su
LeccePrima è in caricamento