Accordo in deroga al "Decreto dignità": a Comdata proroghe fino a 24 mesi

Intesa tra azienda e sindacati: interessati anche coloro che sono stati "espulsi" dal circuito nell'ultimo anno. Ed entro il primo settembre 12 assunzioni a tempo indeterminato

LECCE – In deroga a quanto previsto dal “Decreto dignità” nella parte relativa alla causale legislativa, Comdata potrà prolungare i contratti di lavoro in somministrazione in scadenza per un massimo di 24 mesi (non più 12).

La decisione è maturata in un incontro tra l’azienda – rappresentata da Luca Mattana, Raffaele Gristina e Livia Scarcia -, le organizzazioni sindacali (Fistel Cisl, Slc Cgil, Uilcom Uil, Nidil Cgil, Felsa Cisl, Uiltemp Uil) la rappresentanza sindacale unitaria. Saranno interessati da questa possibilità non solo i lavoratori operativi al momento della firma dell’accordo (30 luglio), ma anche coloro il cui contratto si è esaurito negli scorsi 12 mesi.

L’intesa, che sarà sperimentata per due anni, sarà valorizzata con l’assunzione a tempo indeterminato, entro il primo di settembre, di 12 lavoratori che altrimenti sarebbero stati espulsi dal circuito, non essendoci le condizioni normative per ulteriori prolungamenti. Da quando il decreto è entrato in vigore, infatti, sono almeno 300 i lavoratori che non si sono visti prolungare il contratto a tempo: un dato che va ben oltre il turn-over legato alle specificità del settore.

È stato anche stabilito che ci saranno degli incontri trimestrali cui sarà affidato il compito di verificare la sussistenza delle condizioni per l’assunzione a tempo indeterminato di chi, altrimenti, sarebbe destinato a cercare un altro lavoro.

Il call center di Lecce è uno dei più grandi d’Italia: attualmente sono circa mille e 300 i lavoratori a tempo indeterminato, oltre a quelli a progetto e in somministrazione.

Potrebbe interessarti

  • Balneazione, un pericolo da non sottovalutare: le correnti di risacca

  • Addio agli aloni su finestre e specchi, come lavare i vetri di casa

  • Pannelli fotovoltaici: come funzionano e i vantaggi

  • Molteplici benefici per chi cammina in riva al mare

I più letti della settimana

  • Spaccio di cocaina nella "movida": 13 arresti e quattro locali rischiano la chiusura

  • Violento impatto fra un'Audi e uno scooter: muore il centauro

  • Un tuffo dall’alta scogliera: lesioni cervicali per un 16enne

  • Briatore scatenato su Instagram: “A Gallipoli mandano via gli yacht”

  • Scontro frontale tra due auto: 4 feriti. Coinvolta anche un’autocisterna

  • Scu, droga a fiumi e spari nella notte: in 46 rischiano il processo

Torna su
LeccePrima è in caricamento