Arriva un bastimento carico di turisti

Secondo le stime del progetto "Monitor" dell'Apt della provincia di Lecce sarà bissato l'incremento di vacanzieri registratosi a Pasqua. Con la venuta di pugliesi, tedeschi e inglesi

Tra il 25 aprile e il 1° maggio il Salento riceverà il 5 per cento in più dell'anno scorso di turisti. Lo prevede il progetto sperimentale "Monitor" dell'Azienda di promozione turistica della provincia di Lecce, che studia la tendenza del movimento turistico nel Salento. In esame sono prese l'area di Lecce e dell'hinterland, quella di Porto Cesareo, Gallipoli, Ugento e Nardò, l'area di Salve,Leuca,Tricase,Santa Cesarea Terme e quella di Otranto,Melendugno,Maglie e Grecìa Salentina. L'incremento dei flussi dei vacanzieri dovrebbe bissare quello registratosi in occasione delle festività pasquali.

Rispetto allo stesso periodo dell'anno scorso nelle strutture alberghiere l'incremento si attesterà intorno al 2 per cento. In quelle extralberghiere (agriturismi, campeggi, bed & breakfast e case vacanze) la crescita, invece, sarà di circa il 10 per cento. Nella fascia costiera compresa tra Otranto e Castro la richiesta di soggiorno è considerata forte. A Castro le prenotazioni negli alberghi crescono fino al 30 per cento perché, spiegano dall'Apt, si svolgono nel periodo considerato "eventi che incidono sul segmento di turismo religioso, legato alla devozione per la Madonna Annunziata e alla sfarzosità delle luminarie, gare di fuochi pirotecnici e giochi di tradizione medievale".

Il turismo individuale è previsto intorno al 70 per cento. Gli italiani arriveranno dalle altre province di Puglia, seguiti nella classifica delle presenze, da laziali e campani. Arriveranno anche lombardi, veneti ed emiliani. Gli stranieri saranno tedeschi, meno numerosi gli inglesi, i quali saranno favoriti dal volo low cost Brindisi-Londra. Giungeranno pure svizzeri, francesi, americani e giapponesi.

"La crescita, a giudicare dalle prenotazioni nei ‘ponti' del 25 aprile e 1° maggio, del segmento della scolastica, dei laziali che appaiano i campani, utenti tra i più affezionati del Salento, e soprattutto la presenza di tanti inglesi che stanno rubando la scena ai più tradizionali tedeschi - commenta la commissaria dell'Apt di Lecce, Stefania Mandurino - sembrerebbe dare riscontri lusinghieri agli sforzi di concertazione operati dall'Assessorato regionale al Turismo, dalla Provincia, dalla Camera di Commercio di Lecce e dagli operatori turistici salentini con iniziative mirate di promozione presso mercati specifici, nazionali ed esteri e mediante i voli low cost che sono divenuti uno dei sistemi più efficaci di crescita dei flussi turistici".

Il progetto "Monitor", attivato in previsione dell'avvio dell'Osservatorio sul turismo pugliese voluto dall'assessore regionale al Turismo, Massimo Ostillio, scaturisce da un percorso formativo di marketing e comunicazione interno all'Apt di Lecce ed ha come obiettivo il monitoraggio della domanda dei flussi turistici tendenziali nelle diverse tipologie di strutture ricettive in prossimità delle festività (Pasqua e Natale), "ponti" ( 25 aprile, 1° maggio, 2 giugno, Ferragosto e Ognissanti) ed eventi di particolare rilevanza.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Mafia, estorsioni e droga: disarticolato gruppo vicino al clan Tornese

  • Rogo nel negozio per le feste: in manette ex gestore del "Twin Towers"

  • Cede il cric durante il cambio della ruota del tir: ferito un meccanico

  • Paura in volo: piccolo aereo sfonda il muretto di un'abitazione

  • Fermati in centro per controllo: dosi di eroina nell'auto, due in manette

  • Positivo a sostanze psicotrope, arrestato giovane che ha investito il belga

Torna su
LeccePrima è in caricamento