Banche e Confindustria insieme per agevolare l'accesso al credito

Firmato un protocollo d'intesa, questa mattina, che tende una mano alle aziende in crisi. Attivato un "desk credito e finanza" presso l'associazione

LECCE – Confindustria Lecce tende una mano alle aziende nel corso di questa grave congiuntura economica, con l’obiettivo di risalire la china dopo la crisi. E lo fa siglando un protocollo sul credito (che contiene accordi specifici per sostenere le imprese del territorio) insieme a diversi istituti di credito: Banca Popolare Pugliese, Banca Monte dei Paschi di Siena, Banca Nazionale del Lavoro, Banca Sella, Ubi Banca e Unicredit.

La presentazione del progetto, destinato a non rimanere un elenco di buoni propositi su carta, è avvenuta questa mattina presso la sede dell’associazione degli industriali a Lecce. “Abbiamo voluto aggiungere un altro tassello nel percorso intrapreso dalla nuova direzione di Confindustria – ha spiegato il direttore Giancarlo Negro -: l’obiettivo è quello di dare risposte concrete alle esigenze delle piccole e medie imprese che compongono il tessuto produttivo salentino”.

“Il territorio – ha aggiunto – ha enormi potenzialità inespresse ma spesso ci perdiamo dietro conflitti di posizione: occorre lavorare insieme in modo costruttivo, cercando la collaborazione di tutti i soggetti coinvolti, compresi i sindacati, per vincere la competizione degli scenari globali”.

Il primo passo dell’intesa prevede, quindi, un rapporto più diretto, chiaro e stringente con le banche: “Agli istituti di credito chiediamo di realizzare un’interfaccia unica a disposizione delle aziende, protocolli e schemi unici e standardizzati - ha precisato il presidente - senza trascurare la rapidità nella risposta alle imprese che chiedono l’accesso al credito”.

Nel progetto rientra l’implementazione di un cluster di servizi tra i quali si annovera il supporto alla gestione economica e finanziaria delle imprese. Fondamentale è anche il coinvolgimento del mondo dei confidi e del mediocredito: “L’obiettivo assolutamente strategico è supportare le imprese nella fase di ristrutturazione aziendale sia per gestire eventuali momenti di crisi, sia per realizzare progetti di sviluppo e di investimento. Tale attività verrà condotta anche in sinergia con fondi e strumenti di private equity”.

Punto centrale delle iniziative in partnership con le banche è l’istituzione del “desk credito e finanza” presso l’associazione, che vedrà il coinvolgimento di confidi, professionisti e società di consulenza finanziarie.

Le imprese, nonché le start – up del territorio, potranno interfacciarsi con la task force del credito e finanza composta da Giancarlo Negro; Filippo Surace, delegato; Cosimo Marra, responsabile amministrativo; Alessandro Milone, responsabile tecnico. Gli obiettivi del gruppo sono quelli di supportare le imprese nell’acquisizione di una maggiore consapevolezza sul proprio profilo di rischio finanziario e favorire il rafforzamento della solidità patrimoniale e delle esigenze di finanziamento.

Gli ambiti della collaborazione riguardano tematiche economico-finanziarie d’interesse per le imprese che riguarderanno principalmente:  attività formativa e informativa (nell’ambito di una collaborazione con banche e università del Salento) sulla valutazione del merito creditizio e modelli di scoring; supporto ai programmi di ricapitalizzazione e di investimento delle imprese che presentano progetti di sviluppo; assistenza all’accesso al Fondo di garanzia per le Pmi; valutazione dei progetti di internazionalizzazione delle imprese; definizione di un modello base di comunicazione finanziaria con l’obiettivo di migliorare il flusso di informazioni.

Un ruolo fondamentale verrà assegnato ai “facilitatori” bancari, che relazionandosi con l’ufficio economico di Confindustria Lecce, costituiscono il punto di riferimento per informazioni sullo stato delle pratiche presentate nell’ambito dello sportello. Inoltre le banche si impegnano a riservare agli interventi oggetto del presente accordo un iter istruttorio preferenziale.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (2)

  • confindustria???? ah i proprietari del sole 24 ore che da anni perde milioni di euro e che sta fallendo tra inchieste della magistratura e veleni vari??? figuratevi che a livello nazionale non hanno di idea dei dipendenti che hanno e dei buchi annuali......mah!!!!

Notizie di oggi

  • settimana

    Maxi incendio nel vivaio: il fuoco distrugge impianti, capannoni e cinque veicoli

  • Sport

    Dopo la gara col Padova, Sud Sound System ed Enzo Petrachi per la festa del Lecce

  • settimana

    Lavoro nero e irregolare nel settore edile: sanzionati 12 datori nel Salento

  • Cronaca

    Tra gli alimenti blatte e la caracassa di un roditore, chiuso un ristorante

I più letti della settimana

  • Maxi incendio nel vivaio: il fuoco distrugge impianti, capannoni e cinque veicoli

  • Escavatore resta in folle e si sposta: uomo schiacciato contro il muro di cinta

  • Citofonano alle case e si fingono carabinieri per farsi aprire e rubare

  • Fiamme in piena mattina al pub: arrestato 34enne. E s'indaga per altri casi

  • Botte da orbi all'esterno del locale, in tre finiscono in ospedale

  • Violenta rapina in città: sferrano pugno a un 32enne e gli strappano il cellulare

Torna su
LeccePrima è in caricamento